È proprio vero che al peggio non c’è mai fine. Sono state vendute in questi giorni le foto che ritraggono Gary Coleman sul letto di morte. In una di queste l’attore sarebbe addirittura cadavere. Quel che si dice il danno e la beffa.

Non solo: pare che a scattarle sia stata l’ex moglie di Coleman, Shannon Price, sulla quale già era calato un pessimo giudizio da parte dell’opinione pubblica, nel momento in cui aveva deciso di staccare la spina ai macchinari che lo tenevano in vita, dopo l’emorragia celebrale causata da una caduta in casa.

La madre dell’attore ha dichiarato a TMZ:

Sono scioccata e furibonda. Quello che ha fatto è assolutamente privo di rispetto per Gary. Non riesco a pensare ad altra ragione per fare una cosa del genere che non siano i soldi.

La Price aveva spesso dichiarato come unico interesse quello di Coleman, nell’aver staccato la spina, ma se dovesse trapelare che è stata pagata per quest’operazione tutto cambierebbe. Ci rifiutiamo di vedere queste foto, preferiamo ricordarlo sorridente, quando ancora era felice, col suo pesce nero-rosso Abramo Lincoln, quando ancora la nefrite non aveva avuto ruolo nella sua crescita fisica, e quando ci faceva ridere con la sua peculiare espressione:

Che cavolo stai dicendo Willis?