Il gazpacho è un piatto tipico della cucina spagnola e in particolare della zona dell’Andalusia. Si tratta di una zuppa fredda e rinfrescante, che è servita con cubetti di ghiaccio per combattere il caldo estivo. Si prepara con verdure crude e, per questo, è perfetta da cucinare in estate perché priva di cottura. Ideale da servire come antipasto o come primo piatto freddo si prepara con pomodori, peperoni e cetrioli. Olio extravergine di oliva, aceto di vino, cipolla e aglio sono i sapori tipici di questo piatto.

Di seguito indichiamo tre varianti di questa specialità per realizzare il gazpacho sia nella forma classica che in quelle più particolari, come quella nutriente con l’avocado o molto dissetante con l’anguria.

Gazpacho classico

gazpacho classicoPulite e affettate 1 kg di pomodori, 1 peperone rosso, 1 cetriolo e 1 cipolla. Aggiungete 1 spicchio di aglio sbucciato e 1/2 panino, raffermo e fatto ammorbidire in acqua e strizzato. Frullate finemente con 200 g di olio extravergine di oliva, 3 cucchiai di aceto e 1 presa di sale fino a ottenere una crema densa. Tenete in frigo fino al momento di servire.

Gazpacho con l’avocado

gazpacho con avocadoPulite e affettate 700 g di pomodori maturi, 1/2 cipolla rossa, 1/2 cetriolo, 1 peperone verde e 2 avocadi maturi. Frullate con 2 spicchi di aglio sbucciati, 1 fetta di pane, 3 cucchiai di aceto, 200 g di olio extravergine di oliva e 1 presa di sale, 1 macinata di pepe e 1 ciuffo di prezzemolo fino a ottenere una crema liscia. Fate riposare in frigo fino al momento di servire freddissimo.

Gazpacho all’anguria

gazpacho con anguriaFrullate 1 kg di polpa di anguria con 1 peperone verde, 1 cetriolo, 1 cipolla e 1 spicchio di aglio. Aggiungete 2 fette di pane raffermo a pezzi, alcune foglie di menta, 1 cucchiaio di aceto, 1 presa di sale e 1 macinata di pepe. Continuate a mescolare fino a ottenere una crema densa. Conservare in frigo fino al momento di servire.