Sembra che bisognerà attendere ancora molto prima che l’adattamento cinematografico di Gears of War veda la luce. Secondo le ultime indiscrezioni in merito, infatti, i lavori in corso della pellicola in questione avrebbero subito l’ennesimo “stop” a causa dell’abbandono del regista Len Wiseman (“Underworld” e “Underworld: Evolution”).

Il film maker californiano avrebbe nello specifico deciso di concentrare le sue forze su “Nocturne”, thriller apocalittico supervisionato dalla 20th Century Fox, dopo l’ennesimo decurtamento del budget (circa la metà dei 100 milioni di dollari inizialmente previsti) da parte della produzione.

Wiseman stava ancora rifinendo la sceneggiatura assieme a Billy Ray, il nuovo “screen writer” subentrato a Chris Morgan (quello di “Wanted”) dopo oltre un anno di scritture e revisioni causate dalla volontà di creare a tutti i costi del materiale narrativamente inedito rispetto alla controparte videoludica.

Secondo il produttore Wyck Godfrey, lo staff creativo stava in particolare dibattendo sulla possibilità di ambientare la pellicola prima dello scoppio della guerra tra esseri umani e Locuste, in un universo diegetico lontano dunque anni luce dalle fumanti e degradate macerie post-apocalittiche viste negli scenari urbani dei due titoli ludici.

La speranza naturalmente è che il progetto riprenda il suo percorso realizzativo il più presto possibile.