Quale modo migliore per prepararsi all’estate se non quello di gustare un buon gelato? L’occasione ideale è offerta dal Gelato Festival, manifestazione itinerante, giunta ora a Milano, dove resterà in pianta stabile fino a domenica 25 maggio, in Piazza Castello (ingresso libero, orari: venerdì 13-23, sabato 13-24 e domenica 13-23).

A deliziare i palati dei milanesi ci penseranno 11 mastri gelatieri, che proporranno gusti molto speciali, studiati ad hoc per l’evento e che saranno sottoposti al giudizio del pubblico e di una giuria specializzata. Per assaggiare i gelati ed esprimere la propria preferenza basterà acquistare la Gelato Card che, al costo di 12 euro (10 euro per gli under 18) consentirà di fare 5 assaggi e assaporare anche uno dei freschi Gelati Cocktail, realizzati con i prodotti Fabbri. Le nuove ricette messe a punto per l’occasione sono Bitter Orange (mix di fiordilatte, sciroppo all’arancia e sciroppo bitter), Pina Colada e Tahiti Blossom (fiordilatte, sciroppo al passion fruit e rum bianco).

Per chi preferisce andarci leggero (o per gli intolleranti) invece ci sarà un ottimo sorbetto al limone di Sorrento con basilico.

Per celebrare la tappa meneghina il direttore tecnico e artistico del festival, Antonio Mezzalira, mastro gelatiere che in passato ha partecipato e vinto una tappa del Gelato Festival, ha voluto presentare un gelato alla michetta, pane tipico della città: “Abbiamo usato pane fresco, un latte eccezionale e buona panna. La miscela è molto semplice e la Fabbri (sponsor dell’evento ndr) ci ha fornito un inserto che abbiamo unito“. Naturalmente, al di là di tante parole, la parte migliore è stata quella dell’assaggio, che prevedeva anche un’altra novità di questa edizione: il gelato alla Nutella, per il quale è stato aggiunto un truck apposito, brandizzato da Ferrero, (sponsor del Festival) che ha elaborato un semilavorato ad hoc per fare il “vero gelato al gusto di Nutella“.

Galleria di immagini: Gelato Festival Milano 2014

Ma il Gelato Festival è ancora più di tutto questo, perché oltre agli assaggi dei gelati in gara offre tanti corsi e show coking, tenuti da grandi nomi della gelateria italiana, come Angelo Grasso, Vetulio Bondi e Alessandro Malotti. Novità di quest’anno anche le lezioni di chef che proporranno ricette più osate, dimostrando che il gelato non è soltanto il classico snack da passeggi

E per cercare di carpire i segreti dell’arte dei mastri gelatieri basterà sbirciare all’interno del laboratorio mobile di gelato artigianale più grande mai costruito che grazie a un’ampia vetrata in cristallo permette di seguire tutte le fasi della preparazione. Il suo nome? Buontalenti, naturalmente in omaggio all’inventore del gelato, Bernardo Buontalenti, che fu a servizio dei Medici nel 1559.

Conclusa la tappa milanese il Festival proseguirà Nizza (29 maggio-1 giugno), Torino (5-8 giugno), Verona (12-15 giugno), Napoli (19-22 giugno), Viareggio (26-29 giugno), Senigallia (3-6 luglio) Barcellona (17-20 luglio), Parigi (24-27 luglio), per concludersi ad Amsterdam (7-10 agosto).