George Clooney è caduto vittima della malaria durante il suo ultimo viaggio in Sudan, e non è nemmeno la prima volta. Del resto è già praticamente guarito e pronto persino a scherzarci su.

Ne ha parlato infatti in un’intervista, dove è comparso anche il padre e il fatidico discorso matrimonio, tanto per rendere chiaro che la malaria in questione, la stessa che rischiava di far lasciare le penne alla cantante inglese Cheryl Cole, su George non è stata niente di più che 10 brutti giorni.

È stato il portavoce di Clooney infatti a riportare:

“George è completamente guarito dalla malaria che ha contratto mentre era un Sudan nella prima settimana di gennaio. Questa è la seconda volta che viene colpito. E dimostra come con le medicine adatte, una delle malattie più letali in Africa può essere ridotta a una decina di brutti giorni invece che a una condanna a morte.”

Clooney invece ne ha parlato con toni più leggeri e, di fronte alla domanda su come sia essere George Clooney, ha risposto:

“Anche con la malaria, è comunque divertente. Scommetto che le zanzare a Juba mi avranno visto come uno spuntino.”

Passando a discorsi ancora più pungenti, a un certo punto dell’intervista si è parlato del lungo matrimonio del padre di George, sposato da ben 51 anni con la madre dell’attore. E proprio il padre gli ha detto:

“Voglio che tu ci pensi. Voglio che tu pensi al fatto che Nina e io siamo sposati da 51 anni.”

Ma George serafico ha risposto:

“Non vorrei spegnere subito la tua storia ma anch’io sono stato sposato, perciò ci ho provato.”

Sembra vi siano poche speranze per provarci di nuovo. Elisabetta Canalis sarà d’accordo?