Quello tra George Clooney e Amal Alamuddin sembra un matrimonio troppo affrettato. Se le voci che circolano fossero effettivamente fondate, la coppia avrebbe già fissato la data di matrimonio a settembre di quest’anno.

Dal momento in cui è uscita la notizia del loro fidanzamento ufficiale non sono state risparmiate critiche di ogni tipo: addirittura su Facebook sarebbe partita una vera e propria campagna anti-nozze. Come se non bastasse la comunità da cui proviene Amal, i musulmani drusi libanesi, sono contro le nozze poiché considerano George un “infedele”, perché non druso e l’unione tra i due porterebbe ad un’accusa di apostasia nei confronti della futura sposa.

Una brutta situazione per George, che dopo anni passati tra relazioni travagliate tra attrici e top model, pareva avesse finalmente trovato qualcuno con cui condividere il resto della sua vita, anche perché arrivato alla veneranda età di 52 anni. Un gesto anche ammirabile, anche perché in passato aveva giurato di non tornare all’altare dopo matrimonio fallito con la collega attrice Talia Balsam nel 1993.

Se il matrimonio non andasse a buon fine, sicuramente i genitori di Clooney ci rimarrebbero malissimo, perché dopo aver conosciuto Amal non vedono l’ora che il figlio si sposi: “Io e mia moglie Nina siamo entusiasti, Amal è una ragazza meravigliosa, questa è una notizia meravigliosa. Il loro sarà un magnifico matrimonio”, ha raccontato il padre, Nicholas Clooney, ai tabloid a stelle e strisce.

Galleria di immagini: Amal Alamuddin: le foto della signora Clooney

foto by InfoPhoto