George Clooney ha commentato per la prima volta la notizia secondo cui lui e la moglie Amal Clooney diventeranno genitori di due gemelli quest’estate.

“Siamo molto felici e molto emozionati. Sarà un’avventura. L’abbiamo accolta a braccia aperte”, ha rivelato l’attore di Ave! Cesare durante il programma francese Rencontres de Cinema, parlando anche del ruolo dei suoi amici, che sono stati molto di supporto per lui, nonostante inizialmente fossero increduli quando lo ha detto loro durante una cena (dal momento che George Clooney in passato aveva spesso detto di non volere figli). “Poi tutto si è calmato. E i miei amici hanno iniziato a fare il verso dei neonati che piangono e tutto il tavolo ha iniziato a ridere”.

George Clooney ha anche parlato di come si sente a diventare padre non essendo più giovanissimo, spiegando che si ispira all’attore francese Jean-Paul Belmondo, oggi 89enne, che ha avuto un figlio dalla sua seconda moglie, Nathalie Tardivel, all’età di 70 anni. “In questo modo mi sento un po’ meglio pensando al fatto che avrò 56 anni al momento della nascita dei miei figli”, ha ammesso l’attore.

I due gemelli, un maschio e una femmina, dovrebbero nascere a giugno e secondo alcuni fonti Amal Clooney avrebbe già scelto sia l’ospedale londinese dove partorire, sia uno newyorkese, in caso lei dovesse entrare in travaglio mentre la coppia si trova in viaggio negli Stati Uniti.

Inoltre, sembra che l’avvocato per i diritti umani abbia anche disegnato la stanza per i bambini in arrivo nella loro tenuta appena ristrutturata, una villa del diciassettesimo secolo dal valore di 12 milioni di dollari, situata appena fuori Londra e che sarà la nuova casa della famiglia Clooney.

Per quanto riguarda George Clooney, una fonte aveva già in precedenza svelato come il divo di Hollywood si sentisse eccitato ma nervoso dall’idea di diventare padre per la prima volta. “È emozionato all’idea dei bambini, ma ha anche i nervi a fior di pelle per il fatto di diventare genitore”, aveva detto l’insider a People.