La conferenza stampa di presentazione della nuova edizione di “Paperissima” non ha riservato solo risate e frasi di rito come ci si poteva aspettare, ma ha visto anche aprirsi una polemica da parte di Gerry Scotti. Per il conduttore, infatti, Mediaset starebbe abusando della sua immagine e ha quindi deciso di fissare dei paletti legali.

Presentatosi con la co-conduttrice di “Paperissima” Michelle Hunziker, Gerry Scotti ha infatti precisato come si senta sovraesposto con troppi programmi contemporaneamente:

Per la prima volta anche uno stakanovista come me ha dovuto mettere dei paletti legali. E quest’anno resterà un caso unico. […] Ci sono degli errori di valutazione di cui è complice il direttore di Canale 5 Massimo Donelli, oltre agli amici di Publitalia che magari puntano solo su me e non su altri. Siamo ancora catalogati come TV commerciale e finché si firmano contratti solo alzando la cornetta e facendo il mio nome, è difficile dire di no.

Una polemica quindi inattesa per quello che da anni è uno dei volti simbolo di Mediaset e che è stata appoggiata anche dall’autore di “Paperissima” Antonio Ricci:

È assurdo si chieda una tale sovraesposizione a Gerry Scotti e poi si scelga anche per le serate di Natale un film con lui protagonista. Negli ultimi tempi non si segue più una logica, assistiamo a battaglie giocate sulle controprogrammazioni, a direttori generali, parlo della Rai, che se la prendono con i loro programmi di punta. […] Cerchiamo comunque di fare il nostro lavoro al meglio, di non farci girare le scatole e di tenerci gli amici che abbiamo.