Romantiche passeggiate al tramonto, baci interminabili seduti sulla sabbia e lunghe nuotate a mezzanotte: nonostante sia la primavera a far sbocciare l’amore, le passioni estive sono le più emozionanti in assoluto. Sia uomini che donne non riescono a resistere al fascino di costumi succinti, corpi palestrati e libertà assoluta nella scelta del partner.

L’amore estivo è così: arriva, sconvolge e finite le vacanze sparisce con i primi giorni di settembre. Ma come fronteggiare questa piccola sconfitta personale nel rapporto sentimentale? Ed è possibile cercare di trasformare una semplice cotta da ombrellone in una storia d’amore?

Il problema principale da risolvere è sicuramente la distanza: nelle località destinate al turismo, che si tratti di mare o di montagna, è molto semplice relazionarsi con persone che vivono lontani molti chilometri. Terminate le ferie, se si vuole trasformare l’amore passeggero in una relazione vera e propria, questa sarà sicuramente una storia a distanza: di certo Internet, gli SMS e i telefoni cellulari aiutano molto a tenersi in contatto, ma sarà molto difficile ritrovare le emozioni estive senza toccarsi e guardarsi negli occhi.

In questi casi, è meglio lasciarsi al termine della vacanza ce non portare chiusa in valigia una storia destinata a terminare presto. Il discorso è differente nel caso in cui si vive vicino alla persona amata durante l’estate: in quel caso, il rapporto può diventare davvero la scintilla per una passione da vivere durante tutto l’anno.

Per tenersi in contatto, potrebbe essere molto utile conoscere un recapito email del partner fugace: in questo modo è possibile risalire facilmente al suo contatto Facebook, Twitter o Google Plus, qualora usasse social network, e da lì risalire agli account di instant messaging come Windows Live o Skype.

Vacanza, spesso e volentieri, è sinonimo di divertimento e con il sorriso sulle labbra che molte persone vivono la loro storiella: senza limiti, senza obblighi e soprattutto senza pensare al futuro. La stragrande maggioranza delle persone che instaurano una relazione durante l’estate non hanno intenzione di continuarla una volta finite le ferie.

Se si presenta l’occasione di conoscere un nuovo partner, bisogna far capire all’altro che non si ha voglia di cominciare una storia vera ma solo di vivere un flirt, senza promesse né proposte di {#matrimonio}.

E se tornati dalle vacanze si sente la mancanza del compagno da spiaggia, niente paura: bisogna ricordarsi che “il mare è pieno di pesci”, sia d’estate che di inverno, basta solo sapere dove trovarli. Il classico metodo “chiodo scaccia chiodo” consente di distrarsi e conoscere nuove persone interessanti: chi può escludere che tra queste si nasconda l’anima gemella?