Altre discussioni invadono il Grande Fratello. Tutto può essere in questo momento, in cui i fan di Massimo Scattarella, squalificato dal GF per aver pronunciato una bestemmia, stanno alimentando sul Web una polemica, che imperversa ormai da molte settimane: anche altri avrebbero proferito bestemmie.

Ne abbiamo già parlato, delle presunte bestemmie di Mauro Marin, di George Leonard e di Giorgio Ronchini, tutte passate in secondo piano e giustificate dal GF per una ragione o per un’altra.

Ma in questi giorni è spuntata un’altra presunta bestemmia: a pronunciarla sarebbe stato Maicol Berti, ultimo eliminato del GF, segnalato da uno spettatore alla redazione del GF:

Durante la trasmissione del 124esimo giorno, mentre i ragazzi erano seduti a mangiare il gelato e Mauro si stava allontanando dal gruppo, Maicol ha detto una chiarissima bestemmia molto in uso nel Nord Italia. Anche lui dovrebbe essere eliminato, non è giusto che a pagare sia solo Massimo.

L’ufficio stampa del GF si è affrettato a rispondere:

Ci arrivano segnalazioni analoghe ogni giorno, ma quella di Maicol non era una bestemmia ma un intercalare dialettale che significa “dunque”.

La squalifica di Massimo ha scatenato un vero e proprio bailamme, la cui eco sta restando sospesa nell’aria ormai da tanto: eppure, ultimamente in particolare, sembra difficile come il comportamento del palestrato barese possa ancora riscuotere tanti consensi. L’abbiamo visto in atteggiamenti poco sportivi, inneggiare alla mafia e maltrattare la “sua” Veronica. Ma in fondo è giusto pretendere che non siano scelti due pesi e due misure, indipendentemente da chi si tratti.

Ma la cosa che risulta sempre più strana è questa: è bene difendere una giustizia uguale per tutti, ma forse stiamo scordando tutti che il GF è un gioco e forse dovremmo smettere di prenderlo un po’ troppo sul serio.