La nomination a sette di ieri sera ha visto una defezione prima del verdetto: Gianluca Bedin ha abbandonato il gioco per motivi personali sui quali, almeno stavolta, è calato il giusto riserbo. Fedro Francioni docet. Si è proseguito comunque anche se il televoto è stato fermato a inizio puntata. I ragazzi sono stati avvertiti mano a mano, nel corso della trasmissione, della salvezza: verso le undici erano rimasti in forse i più forti, Veronica, Carmela e Mauro.

La puntata delle sorprese si è aperta con un ospite d’eccezione, il bellissimo attore Raoul Bova, in promozione del suo film “Scusa ma ti voglio sposare”, che ha giocato con le ragazze e Maicol a farsi “scoprire”. L’effetto è stato non da poco, in fondo è nei sogni di ogni ragazza incontrare anche per un attimo Bova. L’attore ha scherzato anche con gli altri attraverso un finto provino del film “Scusa ma ti voglio nominare”.

A Veronica Ciardi è stato fatto vedere un video in cui Massimo Scattarella la criticava, perché lunedì scorso non aveva voluto incontrarlo, preferendo Sarah Nile. Massimo è stato posto di fronte alla scelta di vedere o meno Veronica: naturalmente lui l’ha voluta vedere, anche se le parole nei suoi confronti sono state tanto dure da farla piangere. Alfonso Signorini ha enfatizzato la bellezza della loro coppia: lei anticonformista e lui borghese, secondo il giornalista sono una coppia reale, non costruita.

Più tardi Veronica, incalzata dalle domande di Alessia Marcuzzi, ha messo a nudo la sua storia con Massimo, di cui non era innamorata e che, forse, col senno di poi, crede avrebbe dovuto lasciar stare.

Il litigio è stato però meno furioso che quello tra George Leonard, protetto da un vetro, e Mauro Marin, accusato dal “principe del GF” di essere poco carino con le ragazze. A Mauro, però, è stata data anche occasione di riabilitarsi e chiarire con Veronica: è sembrato esserci un’apertura tra i due, ma se è pace vera si vedrà a lungo termine. In ogni caso, Mauro sembra confermarsi il più simpatico e il più popolare nei confronti del pubblico a casa.

L’eliminata è stata Carmela Gualtieri, forse penalizzata delle polemiche e del video che la ritraeva inneggiante alla mafia nella casa del Gran Hermano. Prima dell’uscita, Carmela, nella stanza delle sorprese, è stata indotta a pensare al suo prossimo matrimonio con George, che la porterà a lasciare la Sicilia. Naturalmente, la catanese, accecata dall’amore, ha scelto George: speriamo che li attenda davvero un lieto fine, dato che un’altra famiglia è stata già distrutta da questa storia.

Ormai il povero Mauro non può neanche più dire quello che pensa: è stato quasi mangiato da Maicol Berti per aver detto che forse era un bene per Carmela uscire e andare a riabbracciare il suo George. Mauro si avvia sul serio a essere accreditato come vincitore, anche se, di solito, i pronostici non ci hanno mai azzeccato.

Infine le nuove nomination: in lizza ci sono Mauro e Veronica. Qualunque cosa accada in questa settimana il reality perderà un pezzo importante, come ha ben detto Signorini:

Se c’erano due persone che volevo in finale erano queste due. Mauro rappresenta tutti noi con la sua goffagine e le battute da premio Oscar, mentre Veronica ha sempre saputo mettersi in gioco, è molto meglio delle altre. I vincitori morali sono questi due.