Sul rush finale, al Grande Fratello molte cose stanno cambiando, ma una resta una costante: Mauro Marin è sempre il preferito del pubblico e sta eliminando a uno a uno tutti gli avversari. Intanto Alberto Baiocco si sta rivelando uno stratega: nell’ultima nomination non ha votato Mauro, seguendo il consiglio di Alfonso Signorini, che sosteneva che mandare in nomination un concorrente forte non avrebbe certo fatto sì che questo fosse eliminato.

Ma il cambiamento più radicale sta avvenendo da parte del pubblico nei confronti di Maicol Berti che, nell’ultimo mese, sta registrando un calo vertiginoso delle preferenze. Non si conosce la ragione di questo fenomeno, tuttavia si ritiene possa aver stancato lo spirito macchiettistico, alla “Il vizietto”, del concorrente.

Di contro, nel pubblico sta serpeggiando il sospetto che gli atteggiamenti di Maicol siano costruiti ad arte: dai cambiamenti di voce, all’attenuazione delle affettuosità sfrenate nei confronti di Giorgio Ronchini, qualcuno ritiene che in confessionale gli possa essere stato detto di non esagerare. Inoltre, che le comunità omosessuali non fossero dalla sua era già noto, poiché in un comunicato di Gay.it affermava di non rivedersi in un simile modello.

Proprio in queste settimane, Maicol, si era ritrovato a commuoversi dicendo che nessuno avrebbe più riso di lui per strada, ora che aveva partecipato al GF: cosa accadrà invece fuori? Questo e altri dubbi resteranno fino all’8 marzo, a meno che il giovane non venga eliminato il prossimo lunedì, giorno in cui sarà proclamato il vincitore del reality di Mediaset.