Torna a parlare la mamma di Guendalina Tavassi per ribadire come il Grande Fratello abbia orchestrato un montaggio blando dei filmati passati alla redazione, relativi alle accuse contro Margherita Zanatta. In effetti, il filmato che è strato mostrato lunedì ancora una volta mostrava come Margherita, in fondo, non avesse fatto nulla di male.

Emanuela Fuin, mamma di Guenda, ribadisce di non voler un confronto con Margherita, ma sottolinea come i filmati siano stati utilizzati per “allungare il brodo” da parte degli autori: denuncia quindi l’utilizzo illegittimo del suo nome e promette che non si presterà più a cercare materiale. Il video, più che fare del bene a Guendalina e riabilitarla in qualche modo all’interno di questo strano litigio a distanza, l’ha fatta apparire ancora una volta come una persona immatura.

Galleria di immagini: Guendalina Tavassi

La mamma di Guendalina ha spiegato:

“Ho visto poi la clip e il montaggio (a dir la verità molto scarno e poco incisivo) fatta dagli stessi autori, a cui hanno messo la mia firma senza avermi avvisato o chiesto alcuna autorizzazione. Mia figlia è sotto contratto ed è obbligata a svolgere cose anche contro la sua volontà, io fortunatamente no. Continuassero le ultime puntate con quel poco che hanno a loro disposizione, di certo non gli fornirò altro materiale per tirare avanti puntate stiracchiate all’inverosimile. Si è già data alla questione più importanza di quanto meritasse.”

Sembra tutto molto strano dato che sulla fanpage Facebook di Guenda c’era stata una mobilitazione di massa alla ricerca video nel fine settimana, in vista della puntata di lunedì. Se si fosse trattato di qualcosa da fare controvoglia, si sarebbero coinvolti i fan? Inoltre, il testo comparso in sovrimpressione nel video contro Margherita è quello che è stato diffuso da sempre: perché la Fuin è tanto restia a legare il proprio nome a quello scritto?