Yassine Mokdad, dopo una settimana di decompressione dall’uscita del Grande Fratello, rilascia le prime dichiarazioni a seguito della chiacchierata con Alessia Marcuzzi nel primetime di ieri sera. Yassine si è trovato a controbattere molte critiche, tra cui l’aver proposto ad Adriana Peluso una love story per aiutarla a non uscire al televoto, critiche da cui ieri si è difeso strenuamente. DireDonna l’ha intervistato, ricevendo anche dei baci finali per tutte le lettrici.

Yassine Mokdad, perché pensi di essere stato eliminato al televoto dal Grande Fratello?

Galleria di immagini: Yassine Mokdad

«Non saprei, o probabilmente il pubblico non ha capito come era realmente Yassine oppure ero in nomination con personaggi forti come Amedeo Aterrano.»

Ieri ti è stata mossa una critica non nuova da parte dei tuoi coinquilini: sei stato accusato di aver utilizzato il reality per ricevere visibilità. Ma in realtà tutti credono che il GF sia un trampolino di lancio: cosa ne pensi realmente?

«Il GF può essere un’occasione di visibilità, ma bisogna saper saltare. In realtà la visibilità è un’arma a doppio taglio, ti può mettere in buona luce ma anche no. E in fondo per fare davvero successo servono delle qualità e lo studio, bisogna impegnarsi secondo il proprio talento per restare in questo mondo.»

Hai proposto ad Adriana una love story per non farla uscire: ti piaceva?

«Sinceramente, non è il mio tipo di donna, ma magari, conoscendola, forse avrei scoperto delle sue caratteristiche che mi sarebbero piaciute molto. Quella che mi piaceva di più era Chiara Giorgianni, Adriana la vedevo più come un’amica, per questo mi sono proposto di aiutarla e comunque era un discorso ipotetico, non reale. Eravamo a letto e le ho chiesto: secondo te, se io e te dovessimo fare qualcosa, ti potrebbe essere d’aiuto? Tutto qui.»

L’anno scorso è accaduta una faccenda analoga, che ha fatto molto scalpore perché assai più grave: Nando Colelli, dopo la sua uscita, dichiarò di aver sedotto Margherita Zanatta solo per restare più a lungo nel GF. Che ne pensi?

«Non ho seguito tantissimo la passata edizione, ma so che non avrei mai fatto una cosa del genere. Yassine è uno che ama scherzare, ho preferito mettere in gioco le mia caratteristiche divertenti, piuttosto che giocare a fare il latin lover, quello poi magari lo faccio a casa mia. Credo che i coinquilini abbiano frainteso il mio comportamento amichevole.»

Quali sono l’esperienza più bella e la più brutta del Grande Fratello?

«La più bella è il lavoro che Yassine ha fatto su se stesso. Sono cambiato a livello caratteriale, sono più rilassato e non sbraito come una volta. La cosa negativa che ho vissuto è che la gente non ha la percezione di quello che io volevo trasmettere, Yassine è stato solo se stesso.»

Pensi che il pubblico ti abbia votato perché non ha avuto il tempo di affezionarsi a te, rispetto a chi è nel reality da più tempo?

«Sì, forse il pubblico ha avuto poco tempo per affezionarsi, io so di aver dato il massimo e ho dato il massimo, ma comunque è stata solo una piccola parte di quello che Yassine poteva dare.»

Chi vincerà il GF12?

«Io credo e spero che vinca Armando Avellino, lui è una persona splendida, un grande amico e so che lo sarà anche quando sarà fuori. Lo adoro, per me è come un fratello.»