Anche se vorremmo che la bella stagione con ci abbandonasse mai, l’autunno torna puntuale ogni anno e con esso tornano pioggia e maltempo: la giacca impermeabile diventa un capo fondamentale per l’abbigliamento sia in città sia nei weekend fuori porta.

Le condizioni meteo, infatti, non solo peggiorano, ma possono cambiare piuttosto rapidamente e l’ombrello spesso non basta, soprattutto se si alza il vento: una giacca impermeabile ci ripara mentre andiamo al lavoro a piedi, in bicicletta, in motorino, mentre facciamo shopping con le amiche o una passeggiata in montagna con famiglia o partner.

Si tratta di un capo fondamentale da mettere nel guardaroba quando autunno e inverno si avvicinano: ecco dunque qualche consiglio per l’acquisto in una guida alla scelta della giacca impermeabile.

  • Il materiale. Il fattore più importante nella scelta di una giacca anti-pioggia è che sia completamente impermeabile, resistente all’acqua. Importante che le cuciture sigillino bene le giunture e non lascino passare l’acqua. Non dovrebbe essere, però, solo impermeabile ma anche realizzata in un tessuto traspirante, per evitare l’umidità che potrebbe formarsi all’interno della fodera a causa della sudorazione. Quello considerato tra i più traspiranti e noti è il Gore-tex, ma le sue qualità si pagano – giustamente – a caro prezzo. Alternative impermeabili e traspiranti sono il Pertex, l’H2NO e il tessuto non-tessuto Tyvek. Il tessuto traspirante, inoltre, si asciuga in un attimo: questo è utile se si deve indossare il capo più volte nella stessa giornata.
  • La taglia. La giacca impermeabile non deve essere troppo stretta, perché va indossata sopra agli altri vestiti ed è importante considerare anche quelli voluminosi come i maglioni di lana più pesanti; ma non deve essere neppure troppo larga, perché lascerebbe passare l’acqua da scollo e polsini. La misura giusta va scelta anche in base ai movimenti che dovrete compiere quando la indossate. Se la userete solo in città per gli spostamenti quotidiani a piedi, potrete optare per un modello più avvitato e simile a una vera e propria giacca o a un impermeabile. Se dovrete utilizzarla per escursioni o spostamenti in bici meglio sia più pratica e con cappuccio incorporato.
  • Il peso e la dimensione. Se dovete portare la giacca impermeabile sempre con voi per ogni evenienza, per tenerla in borsa, in valigia o nello scomparto porta-oggetti del motorino, il consiglio è di acquistare un modello leggero e richiudibile. Le proposte sono numerose e in grado di soddisfare tutte le richieste di taglio, misura, colore ed esigenze varie.
  • Il colore. In base all’utilizzo e al gusto personale, poi, si può scegliere il colore. Si consiglia di scegliere tinte vivaci come giallo, fucsia, rosso se la giacca impermeabile va indossata anche di notte, soprattutto se si cammina in tratti bui o se si usano bicicletta o motorino. Se l’utilizzo è prettamente cittadino e nelle ore diurne, lasciatevi guidare dalle tendenze e dal vostro stile.
  • Il prezzo. Se non avete mai comprato una giacca impermeabile, i cartellini dei prezzi degli articoli di qualità potrebbero sembrarvi un po’ alti. Sappiate, però, che un buon capo vi terrà al caldo e all’asciutto per molti anni.