Con l’avvio del Grande Fratello ritornano le parodie: la famigerata Gialappa’s Band torna stasera in TV con “Mai dire Grande Fratello“.

Cominciato dalla prima edizione del reality, “Mai dire GF” è diventato un vero e proprio cult, seguito sia dagli amanti dei reality show sia da quelle persone che proprio non digeriscono il genere.

La forza del programma deriva dalla comicità della Gialappa’s Band: ogni anno vengono presi di mira alcuni concorrenti, quali Sergio Volpini “l’Ottusangolo”, vero apripista delle parodie della trasmissione, “Medioman”, Pasquale Laricchia, “Orsacchio”, Jonathan, il “Cumenda” Roberto Mercandalli e Cristina Del Basso.

Oggetto della trasmissione sono le gaffe commesse dagli abitanti della casa, le esilaranti imitazioni dei concorrenti e vari sketch comici. Il tutto commentato dalle voci fuori campo di Marco Santin, Carlo Taranto e Giorgio Gherarducci.

Non tutti sanno, tuttavia, che la serie di programmi “Mai dire…” è nata nel 1989 con concessione esclusiva dei diritti a Mediaset: non è un caso che il titolo della trasmissione radiofonica condotta dalla Gialappa’s durante il Festival di Sanremo sia “Rai dire Sanremo”.

Per quanto riguarda “Mai dire Grande Fratello”, agli inizi la produzione del reality ne chiese la sospensione, data l’influenza che avrebbe potuto avere sulle preferenze del pubblico. Tuttavia, la fine della prima edizione rivelò come i due programmi si aiutino vicendevolmente, procurando ascolti l’un l’altro.