Il presidente della Camera, Gianfranco Fini, ospite stasera al TG de La7 nel primetime delle 20. Il direttore del telegiornale Enrico Mentana lo intervisterà sulle questioni politiche, che in questi giorni stanno monopolizzando l’informazione, e la televisione non è da meno. Si arriverà alle dimissioni di Fini? Ci saranno nuove elezioni? Tutti quesiti che tengono l’Italia col fiato sospeso.

Fini finalmente avrà uno spazio in cui parlare in TV, soprattutto dopo i fatti degli ultimi giorni, sebbene il pugno di ferro televisivo contro i finiani duri da un po’ di tempo, tanto che alcune produzioni si diceva fossero state bloccate perché sostenute da finiani. Realtà o casualità non è dato sapere.

In questi giorni, però, pare che a farla grossa siano stati Augusto Minzolini e Emilio Fede. Il primo è riuscito a far intervistare, con Fini assente, Fabrizio Cicchitto e Maurizio Gasparri, mentre il discorso del presidente della Camera veniva trasmesso a singhiozzo, tanto da destare lo sconcerto del ministro Andrea Ronchi.

L’Agcom però non ci sta:

Dobbiamo capire se il TG1, secondo quanto previsto dal contratto di servizio con la Rai, ha rispettato i principi della corretta informazione, di equilibrio e di pluralismo.

Questo meccanismo potrebbe costare alla Rai una multa di 200.000 euro. Intanto, neppure Fede è da meno, ma in fondo è il suo stile editoriale e non ci si deve stupire dei commenti sarcastici di sottofondo. Mentana, nel frattempo, fa il botto con la diretta da Mirabello, con due opinionisti come ospiti, Marco Travaglio e Vittorio Feltri, guadagnando il 10,21 per cento di share.

Minzolini, dal canto suo, sembra piccato per l’accaduto, mentre tra i telespettatori c’è grande attesa per il TG di stasera:

Il TG di Mentana è un buon prodotto. Ma più che un telegiornale a me sembra un talk show.