King Camp Gillette nacque nel 1855 in una piccola cittadina del Wisconsin, da una famiglia di innovatori ed è come se il suo destino fosse già scritto. Passarono gli anni e dopo aver lasciato la scuola per diventare un commesso viaggiatore, divenne un venditore di successo, ma si chiese cosa avrebbe potuto inventare per cambiare il mondo. Grazie ai suoi viaggi ebbe un colpo di genio: avrebbe inventato un rasoio usa e getta e sarebbe stato sicuro da usare. Questo aspetto era molto importante, dato che durante i suoi viaggi aveva provato sulla sua pelle quanto fosse difficile usare un rasoio a mano libera, da affilare periodicamente; era talmente pericoloso da essere soprannominato “taglia-gola”.

Nel 1999 deposita il primo brevetto per “una nuova arte di fabbricazione e uso dei rasoi”, ma l’invenzione non è ancora perfetta. Soltanto nel 1900, grazie all’incontro con William Nickerson, laureato al Massachussets Institute Technlogy, la fortuna inizia a girare: Nickerson progetta i macchinari necessari alla produzione delle lame per i rasoi e Gillette si occupa della parte finanziaria dell’attività. Nel 1901 fondano l’American Safety Razor Company, di cui King Camp Gillette diventa Presidente e nel 1903 inizia la produzione dei nuovi rasoi: le lamette vengono vendute in confezioni, mentre il manico viene venduto singolarmente.

Finalmente, nel 2006 arriva il successo: vengono venduti 12 milioni di lame e King è uno degli uomini più ricchi e famosi al mondo: “Quando mi trovo in Paesi di lingua non inglese, molto spesso mi indicano come il tipo con la faccia dell’uomo-lama.” Nonostante ciò, non è ancora soddisfatto e non rinuncia all’idea di voler innovare l’intera società: la sua idea è sempre stata quella di una società idealistica ed utopica, basata sulla cooperazione universale. Grazie all’enorme successo ottenuto, ha finalmente i mezzi per realizzarla. Alcuni anni dopo, mette in commercio delle lame sempre più sottili e a doppio taglio.

Contrariamente a quanto si possa pensare, l’avvento della Prima Guerra Mondiale si rivela un vantaggio per la compagnia di Gillette: nel 1918 infatti, quanto gli Stati Uniti entrano in guerra, tutti i soldati vengono dotati di un set con rasoio da campo: il rasoio Gillette. Ecco come commenterà King nel 1926 per commemorare i 25 anni della compagnia: “Non esiste nessun altro articolo per uso personale più conosciuto o diffuso dei miei rasoi. Durante i miei viaggi, l’ho trovato sia nella città più settentrionale della Norvegia sia nel cuore del deserto del Sahara”.

Proprio in quegli anni, King si dimette dalla società e si trasferisce in California, dove morirà nel 1932. Senza il suo fondatore, la compagnia continuerà a crescere e a portare avanti il suo pensiero: l’innovazione, fino a quando, nel 2005, Procter&gGamble acquistò la compagnia per 57 miliardi di dollari e sotto la guida del colosso P&G il brand Gillette continua ad essere il leader di mercato, producendo prodotti sempre innovativi e tecnologicamente avanzati.

King Camp Gillette non è stato soltanto il fondatore di uno dei prodotti che hanno riscosso il più grande successo, ma ha anche utilizzato concetti di business e tecniche di marketing che sono utilizzati tuttora; inoltre, la sua immagine apposta su ogni confezione ha sicuramente contribuito a convincere il consumatore della qualità e dell’affidabilità del prodotto.

photo credit: Mr.TinDC via photopin cc