Fra i due e i tre anni i bambini tendono a diventare ancora più egocentrici, ma crescendo impareranno a condividere e a fare a turno e potrebbero anche avere uno o due amici che preferiscono.

Durante i primi anni di vita, con l’aumentare della coscienza di sé, il tuo bambino dovrebbe cominciare a sviluppare la capacità di capire che gli anche gli altri provano ciò che prova lui. Potrebbe addirittura risentire delle tensioni delle persone che lo circondano. E inoltre, la capacità di immedesimarsi in un’altra persona potrebbe incoraggiare un bambino ad essere più generoso e meno egoista nel gioco con gli altri.

Benché già alla nascita alcuni aspetti della personalità del tuo bambino possano essere già evidenti, ad esempio piangere molto o l’essere calmo, tra i due e i tre anni la sua personalità comincia a manifestarsi chiaramente. A quel punto è probabile che tu riesca ad avere una chiara idea della personalità del tuo bambino, ad esempio se è prepotente o intraprendente.

Se finora ha imparato a gestire le proprie capacità motorie e manuali, ora comincerà a capire cos’è la determinazione e la capacità di influenzare le proprie azioni e quelle degli altri. Quando non riuscirà nelle proprie imprese, comincerà ad avere vergogna e a scoraggiarsi. Ma deve imparare a gestire sia i suoi successi che i suoi fallimenti in modo ragionevole, per crescere equilibrato e sicuro si sé.

Puoi aiutarlo ad integrare i differenti aspetti della personalità, come socievolezza ed emotività, mostrandogli come affrontare i problemi, distraendolo nel caso in cui cominci a diventare ansioso e mettendolo in grado di costruire un’immagine positiva di sé attraverso la lode e senza ridicolizzare le sue paure.

Incoraggiare la socializzazione

*Coinvolgi quanto più possibile altri bambini nei suoi giochi, invitandoli a casa a giocare.

*Portalo in giro utilizzando i mezzi pubblici e andando in luoghi come i supermercati, dove imparerà a fare la fila in attesa del proprio turno.

*Incoraggia le sue dimostrazioni d’affetto verso le altre persone o verso gli animali.

*Se è in atto una disputa per un giocattolo, prova ad aspettare un po’ prima di intervenire, ma sii pronta a calmare qualsiasi litigio e a promuovere l’idea del condividere e del fare a turno.

*Appena il tuo bambino è abbastanza grande da capire, premia tutti i suoi tentativi di socializzazione e condivisione. Prova, ad esempio, con tecniche come l’introduzione di turni per giocare con il gioco preferito. Potresti regalargli una sveglia che suoni ad intervalli di cinque minuti ognuno.

*Insegnagli a dire grazie e prego al momento giusto.