I giochi di Halloween sono l’ideale per far trascorrere del tempo divertendosi ai bambini sia durante la notte della festa vera e propria, tra il 31 ottobre e il 1° novembre, quando ormai anche i piccoli di casa nostra si aggirano per le strade con maschere macabre chiedendo “dolcetto o scherzetto”, sia durante un party a tema che si svolge in questo periodo.

Non c’è festa per bambini senza giochi, infatti: ragazzini e ragazzine si annoiano molto presto se non seguiti, oppure possono finire facilmente a litigare per il semplice possesso di una palla o ancora possono fare dei giochi che non coinvolgono tutti, mettendo in un angolo i più timidi che quindi non si divertiranno per nulla.

Se, quindi, avete in programma una festa o un momento di intrattenimento con i vostri figli e i loro amici, magari prima di uscire o al rientro a casa dopo il classico tour per chiedere ai vicini bussando alle loro porte “dolcetto o scherzetto”, meglio organizzare con un po’ di anticipo qualche gioco da proporre.

Ecco 5 idee per bambini con giochi di Halloween facili da fare.

  1. La corsa delle mummie. Dividete i bambini in squadre e fornite un rotolo di carta igienica per ogni squadra. Al via ogni squadra dovrà scegliere un suo componente che diventerà la mummia e trasformarlo proprio avvolgendolo nella carta igienica (facendo attenzione a lasciare liberi almeno gli occhi e le gambe). Finito il rotolo, la mummia deve correre verso un traguardo: la prima che arriva fa vincere la propria squadra.
  2. La staffetta dello scheletro. Il gioco richiede un po’ di preparazione: acquistate del cartoncino bianco e ritagliate le parti di due scheletri (uno per squadra): il teschio, le ossa delle braccia, delle gambe, mani e piedi, cassa toracica e bacino. Più particolari ritaglierete più sarà difficile ricomporlo. Mettete i due scheletri smontati in due scatole e dividete i bambini in due squadre assegnandogli una scatola a squadra. Su due cartoncini neri differenti e posizionati lontani dalle scatole i bimbi dovranno ricomporre correttamente lo scheletro, andando e venendo dalla postazione uno per volta e con un pezzo per volta, come in una staffetta. Vince chi completa lo scheletro correttamente per primo.
  3. Attacca la verruca alla strega. Si tratta della versione di Halloween del celebre Attacca la coda all’asino, solo che i bimbi bendati dovranno attaccare, invece che la coda sul posteriore dell’asino, una grossa verruca sul naso della strega. La sagoma potrebbe essere di carta e la verruca adesiva, oppure con base in sughero e la verruca montata su una puntina da disegno.
  4. Trova le zucche. Per questo gioco bisogna acquistare tante zucche di piccole dimensioni e nasconderle in casa o in giardino. I bambini saranno divisi in squadre e chi ne troverà di più avrà vinto.
  5. Lo spaventapasseri. Infine un gioco creativo. Ai bambini, divisi in squadre, sarà dato il materiale per costruire degli spaventapasseri: paglia, sacchi di iuta, nastri, vecchi abiti, cappelli, bottoni (da attaccare con velcro o scotch), pennarelli. Finito il tempo limite gli spaventapasseri saranno giudicati da un’imparziale giuria di genitori e il più originale premiato. Con cosa? Con tanti dolcetti, ovviamente.