Innovazione e originalità, sembrano essere questi i due pilastri portanti della moda, i principi che guidano stilisti e creativi nel momento in cui concepiscono una nuova tendenza. Quella di cui stiamo per parlarvi, però, è destinata a suscitare reazioni contrastanti, visto che utilizza pezzi di animali morti.

Non si tratta di abiti, bensì di gioielli creati, appunto, con varie parti di animali morti. Artefice della curiosa iniziativa è uno studio di anatomia tedesco, il Gubener Plastinate, che ha deciso di utilizzare le sezioni e le ricostruzioni di corpi animali per creare gioielli, oltre che per fini medici e scientifici.

Se volete indossare veri accessori di tendenza, giovani e alla moda da oggi dovete acquistare oggetti fatti da sezioni di animali veri.

Questo lo slogan che, ovviamente, mira a incrementare le vendite e migliorare, così, il business messo in piedi dalla studio di ricerca. L’oggetto più venduto e apprezzato, anche in Italia e naturalmente su Internet, è una collana fatta di sezioni di pene e testicoli di toro.

La questione che ora si pone inevitabilmente riguarda i diritti degli animali e, probabilmente, la brutalità dell’uomo in situazioni come questa.

Molte donne, infatti, troveranno orecchini, collane e anelli originali e di tendenza, altre invece non riusciranno nemmeno a indossarli, probabilmente. Dove si colloca, dunque, il limite tra il bello e il brutto? Dove finisce la creatività della moda e dove inizia la fiera del cattivo gusto?

Se volete soddisfare qualche curiosità, vi consigliamo di visitare il sito ufficiale del Gubener Plastinate di Berlino.