È stato inaugurato il 27 aprile 2010 il nuovissimo hotel che Armani ha progettato a Dubai. La posizione già lo rende noto a livello globale, in quanto si trova sui primi 10 piani dei 160 complessivi della Burj Khalifa, l’edificio più alto del mondo (828 metri).

Non solo nel nome, le particolarità di Armani si possono trovare ovunque all’interno delle stanze. Ha deciso lui stesso di disegnare qualsiasi cosa: la forma delle poltrone, le babbucce, le boccette di shampoo squadrate che ricordano dei sassi. Perfino le cartelline con le informazioni per gli ospiti sono abbinate al colore dell’armadio, per sottolineare che, nulla è stato fatto a caso.

Oltre alle forme, anche i materiali con cui sono stati creati i diversi oggetti sono stati scelti con cura, dalla pregiata pelle fiorentina che si adatta ai muri ondulati, al Tatami giapponese per rivestire i pavimenti e del marmo verde bambù proveniente dal Brasile per i bagni.

Inoltre, la tecnologia non è stata messa da parte anzi, eliminando la reception, check-in e check-out vengono fatti comodamente in camera.

Non da meno, sono gli 8 ristoranti, (Armani Lounge, Armani Peck, Armani Mediterraneo, Armani Amal, Armani Lobby, Armani Hashi, Armani Privè, Armani Ristorante) ognuno con specialità diverse italiane, giapponesi e indiane.

L’hotel, ovviamente dispone anche di spazi per eventi e feste mondane come l’Armani Ballroom e l’Armani Pavilion, le quali possono ospitare fino a 450 persone. Entrambe offrono una vista magnifica sulla Dubai Fountain, la fontana danzante con i più alti giochi d’acqua in tutto il mondo.

Per celebrare un’ occasione una volta nella vita, sicuramente questo è il posto giusto dove poter spendere una settimana indimenticabile, probabilmente come il prezzo.