Nuovo monito dal Presidente della Repubblica al Governo, dal Colle si richiedono misure più efficaci contro la crisi economica. Il clima politico e le iniziative dell’esecutivo guidato da {#Silvio Berlusconi} non sembrano aver recepito il precedente invito di Giorgio Napolitano, rivolto alcune settimane fa attraverso una nota diffusa dal Quirinale.

Sceglie questa volta la cerimonia di investitura dei nuovi “Cavalieri del Lavoro” per manifestare le proprie preoccupazioni per l’attuale gestione della crisi:

Galleria di immagini: Sciopero CGIL

«Non posso tacere la mia angustia nel constatare che le condizioni politiche per questa più larga condivisione non si sono ancora verificate».

L’invito è nuovamente rivolto a una maggiore collaborazione delle varie parti politiche, auspicata in favore del benessere generale del Paese:

«È un momento in cui si richiede una forte, netta assunzione di responsabilità: largamente condivisa, aggiungo, perché risulti più credibile, più garantita nella sua efficacia realizzativa».

In ultimo, lo stesso Napolitano invita a non agitare la necessità di una nuova legge elettorale come una minaccia per la durata della legislatura:

«Va sventato il rischio di un fuorviante condizionamento di calcoli elettorali».

Prima della cerimonia il Presidente della Repubblica ha avuto un colloquio con Silvio Berlusconi, che ha manifestato ieri la necessità di ulteriore tempo prima di procedere alla nomina al successore di Mario Draghi alla Banca d’Italia e all’approvazione del Decreto Sviluppo.

Fonte: Reuters