Amici di penna, amici virtuali, amici di letto, amici di scuola, amici di vecchia data, amici innamorati, migliori amici, amici lontani, quasi amici, amici nemici, ex amici, amici che ritornano, amici fraterni. L’amicizia ha mille declinazioni, regala gioie e dolori, riempie la vita, fa sorridere gli occhi, allieva le sofferenze. E’ più facile dell’amore, ha meno pretese, meno bisogni, può durare per sempre, ma quando finisce lascia una ferita difficile da rimarginare (lo sapevate che l’amicizia è scritta nei nostri geni?).

Oggi, 30 luglio 2014, si celebra la Giornata mondiale dell’Amicizia, appuntamento istituito nel 2011 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite e fondato sul concetto che l’amicizia tra popoli, paesi, culture e individui sia in grado di stimolare iniziative di pace e costruire ponti tra le comunità.

Un antico detto dice “Chi trova un amico trova un tesoro”, quanto di più vero, sarebbe bello ce lo ricordassimo più spesso, sarebbe bello che leggendo questo post ognuno di noi prendesse il cellulare e inviasse un messaggio ai propri migliori amici con le prime parole che vengono in mente. Io l’ho fatto, con un “ti voglio bene”.

photo credit: eflon via photopin cc