Il 22 aprile, in occasione della seconda Giornata nazionale della salute della donna, è in programma una settimana, in cui si potrà approfittare del porte aperte negli ospedali con il bollino rosa: sono oltre 150 le strutture in tutta Italia che aderiscono all’iniziativa (H)Open Week con l’obiettivo di promuovere l’informazione e i servizi per la prevenzione e la cura delle principali patologie femminili. L’iniziativa è promossa dall’Osservatorio nazionale sulla salute della donna (Onda) con il patrocinio di 22 società scientifiche e la collaborazione di Federfarma.

I bollini rosa sono il riconoscimento che Onda conferisce agli ospedali italiani “vicini alle donne” che offrono servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali patologie femminili. A oggi il network bollini rosa è composto da 248 ospedali dislocati su tutto il territorio nazionale.

Gli oltre 150 ospedali distribuiti in tutta Italia (Lombardia, Lazio e Veneto le regioni più rappresentate, ma anche Campania, Sicilia e Puglia) mettono a disposizione i propri clinici con un grande sforzo organizzativo per avvicinare la popolazione alle principali patologie delle donne informandole sui percorsi di diagnosi e cura del corpo più appropriati.

Nelle strutture aderenti, quindi, dal 18 al 24 aprile saranno offerti gratuitamente alle donne visite, consulti, esami strumentali e saranno organizzati eventi informativi e molte altre attività nell’ambito di 13 aree specialistiche: diabetologia, dietologia e nutrizione, endocrinologia, ginecologia e ostetricia, malattie e disturbi dell’apparato cardio-vascolare, malattie metaboliche dell’osso, medicina della riproduzione, neurologia, oncologia, psichiatria, reumatologia, senologia, sostegno alle donne vittime di violenza. L’iniziativa è aperta a tutte le donne tranne a coloro che ne hanno già usufruito l’anno scorso. Per informazioni, si può visitare il sito bollinirosa.it.

Giornata nazionale della salute della donna: a Roma

  • A Roma si può partecipare ad alcuni incontri aperti alla popolazione, su argomenti relativi la salute della donna e prenotare un esame o una visita specialistica.
  • Sono 10 le strutture in cui è possibile prenotare gratuitamente una visita specialistica (l’Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini – Ospedale San Camillo, l’Azienda Ospedaliera Sant’Andrea, la Casa di Cura Città di Roma, il Centro per la Salute della Donna S. Anna, la Fondazione PTV Policlinico Tor Vergata, I.N.M.I. L. Spallanzani Irccs, l’Ospedale San Filippo Neri, l’Ospedale Santo Spirito, il Policlinico Umberto I e il Policlinico Universitario A. Gemelli).
  • Se ad esempio, si volesse prenotare gratuitamente una visita, un’ecografia mammaria o una mammografia (saranno eseguite n. 50 mammografie alle prime 50 donne che accederanno senza appuntamento) presso l’Ospedale Santo Spirito (Lungotevere in Sassia, 1), la struttura è a disposizione il 21 aprile, dalle 8:30 alle 13:00 e dalle 13:30 alle 16:00.
  • Sono 4 le strutture in cui è possibile prenotare gratuitamente un esame diagnostico (l’Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini – Ospedale San Camillo, il Centro per la Salute della Donna S. Anna, la Fondazione PTV Policlinico Tor Vergata e l’Ospedale San Filippo Neri).
  • Ad esempio, se si volesse prenotare una Antropometria o una Bioimpedenziometria presso il Policlinico Tor Vergata (Viale Oxford, 81), dal 18 al 24 aprile (domenica 23 esclusa), basta telefonare allo 06.2090.0254/0053. Non serve l’impegnativa.

Giornata nazionale della salute della donna: a Milano

  • A Milano, si può partecipare ad alcuni incontri aperti alla popolazione, su argomenti relativi la salute della donna e prenotare una visita specialistica.
  • Sono tre le strutture in cui è possibile prenotare gratuitamente una visita specialistica (ASST Santi Paolo e Carlo – Ospedale S. Carlo Borromeo, la Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico e l’Istituto Auxologico Italiano – IRCCS S. Luca).
  • Ad esempio, sono previste visite gratuite per donne in gravidanza presso il Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico (Via Francesco Sforza, 28), il 18 e il 19 aprile, dalle 14 alle 16. Non è necessaria la prenotazione.

Giornata nazionale della salute della donna: a Napoli

  • A Napoli, si può partecipare ad alcuni incontri aperti alla popolazione, su argomenti relativi la salute della donna e prenotare una visita specialistica o un esame diagnostico.
  • Sono tre le strutture in cui è possibile prenotare gratuitamente una visita specialistica (l’Azienda Ospedaliera Universitaria dell’Università degli Studi della Campania L. Vanvitelli, l’Azienda Ospedaliero Universitaria Federico II di Napoli, la Casa di cura Villa Cinzia).
  • Ad esempio, sono previste visite endocrinologiche gratuite presso l’ospedale Vanvitelli (Via Costantinopoli, 104), il 18 aprile La fascia orario entro la quale può essere effettuata la prenotazione è compresa tra le 10.00 e le 13.00.
  • È una la struttura in cui è possibile prenotare gratuitamente un esame specialistico (l’Azienda Ospedaliera Universitaria dell’Università degli Studi della Campania L. Vanvitelli). Per un’ecografia tiroidea gratuita, il 18 aprile, basta prenotare allo 081.5665032.

Giornata nazionale della salute della donna: a Torino

  • A Torino si può partecipare ad alcuni incontri aperti alla popolazione, su argomenti relativi la salute della donna e prenotare un esame o una visita specialistica.
  • È una la struttura in cui è possibile prenotare gratuitamente una visita specialistica (Ospedale Maria Vittoria)
  • Ad esempio, il 20 aprile presso l’Ospedale Maria Vittoria (Via Cibrario Luigi) alle pazienti verrà offerta consulenza senologica con chirurga senologa ed eventuale consulenza di chirurgia plastica, dalle 14.30 alle 17:30. La prenotazione non è obbligatoria.
  • Sono due le strutture in cui è possibile prenotare gratuitamente un esame diagnostico (l’A.O.U. Città della Salute e della Scienza di Torino – Ospedale Ostetrico Ginecologico Sant’Anna e l’Ospedale Maria Vittoria).
  • Ad esempio, il 20 aprile presso l’Ospedale Maria Vittoria (Via Cibrario Luigi), verrà effettuata una misurazione della glicemia capillare a digiuno, con illustrazione del significato dell’esame nella prevenzione del diabete ed eventuale successiva presa in carico, qualora se ne ravvisasse la necessità. La prenotazione non è obbligatoria.

[leovideo id=’457489′ autostart=’false’ onclick=’0′ related=’true’ exclude=’457490′ termid=’67’ ]