La FICE, la Federazione del cinema d’essai, premierà oggi (7 ottobre) gli attori Giovanna Mezzogiorno e Antonio Albanese per il loro impegno nel cinema d’autore. La rassegna, che si tiene a Mantova, promuove tutte le produzioni d’essai apparse nelle sale nell’ultimo anno. In onore alla vincita dell’ambito premio, la Mezzogiorno proietterà il documentario autoprodotto “Negli occhi”, dedicato al padre Vittorio Mezzogiorno.

Oltre a Giovanna Mezzogiorno e Antonio Albanese, verranno conferiti importanti riconoscimenti ad altri attori e registi, anche di fama internazionale. Ad esempio, la giuria ha deciso di premiare Hiam Abbass, intensa interprete del toccante “Il giardino dei limoni”. Largo spazio anche per i personaggi emergenti del cinema italiano: verranno, infatti, premiati Valerio Mieli e Claudio Noce, registi rispettivamente di “Dieci inverni” e “Good Morning Aman”.

Il premio speciale “Vota il film d’essai dell’anno” vedrà il trionfo di Clint Eastwood con “Gran Torino”, in concorso nella categoria delle pellicole internazionali, e Giulio Manfredonia con “Si può fare”, per il cinema italiano.

Non mancherà, infine, l’occasione per l’analisi e il dibattito: sono previsti due incontri con professionisti del calibro di Lionello Cerri e Franco Montini, organizzatori rispettivamente delle conferenze “Ruolo e identità dei cinema d’essai oggi: un’impresa possibile” e “Fac, Autorialità e Cinema di Genere“.