Quando si dice che la bellezza spesso aiuta, non stiamo di certo parlando di un luogo comune. Lo dimostra il curioso caso avvenuto nel Massachussets ai danni, ma in questo caso sarebbe il caso dire a favore, della bella modella Gisele Bundchen, legata attualmente al giocatore di football Tom Brady.

Galleria di immagini: Gisele Bundchen

Secondo quanto riferito dal portavoce della polizia locale, David Procopio, l’ex fidanzata di Leonardo Di Caprio viaggiava con il suo SUV con due bambini a bordo a una velocità molto più alta di quella consentita dal codice della strada. La Bundchen pare stesse premendo più del dovuto l’acceleratore, andando a 70 miglia all’ora rispetto ai 55 massimi.

Tuttavia, nonostante la palese infrazione stradale, è bastato un “scusi, prometto di non farlo più” della neotestimonial del marchio Esprit, che l’agente di polizia ha deciso di graziarla. Una semplice ramanzina e arrivederci, è stato un piacere.

Naturalmente il fatto non è rimasto nel silenzio, e prontamente sono piovute addosso critiche di favoreggiamento nei confronti della giovane modella. Sempre dalla polizia però fanno sapere che nessun tipo di favoritismo c’è stato, anzi, come la Bundchen, anche altri quattro automobilisti sono stati fermati e richiamati, ma senza alcuna multa. Sarà, ma di certo guardando bene la ragazza, qualche dubbio un po’ resta.

Fonte: GQ