Poco tempo fa abbiamo parlato della città di Milano, capitale della moda e centro del business. Ma cosa fare se si vuole sfuggire alla caoticità del capoluogo lombardo? Un’ipotesi potrebbe essere quella dei laghi presenti nella zona di Varese: romantici, tranquilli, ottimi per una passeggiata d’inverno e perfetti durante l’estate.

A solo un’ora circa di distanza da Milano attraverso l’autostrada A8 Milano-Laghi si giunge a Varese. Una cittadina semplice e calma, che presenta tutte le risorse per un adeguato passatempo durante il week-end: gli infiniti negozi e centri commerciali permettono a tutte le shopping-addicted di fare compere, molto spesso anche di domenica. I giardini pubblici permettono di trascorrere un pomeriggio a passeggiare in mezzo al verde, alle fontane e ai laghetti artificiali con all’interno pesci e papere. Per quanto riguarda il divertimento, molti i locali che permettono di fare un aperitivo o di cenare. Le discoteche e i pub, inoltre, sono davvero molti e facili da raggiungere.

Galleria di immagini: Laghi del Varesotto

Ma ciò che attira di più i turisti in questa zona sono sicuramente i laghi. Il Lago di Varese è un’alternativa davvero semplice e salutare: la pista ciclabile, lunga 8.27 km, lo costeggia completamente e permette di ammirare lo specchio d’acqua da tutti gli scorci. Molte persone tutti i week-end decidono di camminare, correre, pattinare o avventurarsi in bicicletta lungo la pista. Inoltre, sono disponibili delle aree dove noleggiare le biciclette a prezzi davvero modici. Lungo il percorso è possibile visitare anche le diverse chiese e cappelle che si trovano di fronte al lago. Tuttavia, sebbene durante l’estate abitanti e turisti affollino le sue rive, il lago non è balneabile.

A solo 20 minuti dal Lago di Varese dista il Lago di Monate, piccolo ma balneabile. A differenza del Lago di Varese che d’inverno offre più possibilità rispetto all’estate, questo lago invece è proprio durante la bella stagione che si risveglia e si trasforma in un punto d’incontro per tutti. Le diverse spiagge che vi si affacciano danno la possibilità di noleggiare pedalò per un’escursione attraverso il lago. Moltissimi, chiaramente, sono i locali che offrono la possibilità di pranzare, fare un aperitivo o cenare proprio di fronte al bel panorama. D’inverno, invece, non avendo una pista ciclabile che lo costeggi, il lago rimane comunque molto bello, ma la zona si spegne.

Il Lago di Comabbio, invece, è un laghetto ancora più piccolo rispetto a quelli citati fino a ora, ma intorno a esso è presente una pista ciclabile davvero suggestiva, caratterizzata da una parte interamente in legno che sovrasta l’acqua per poi terminare in un parco molto grande dove è possibile prendere il sole, passeggiare e far giocare bambini e animali.

Come non citare il famosissimo Lago Maggiore, noto in tutta Italia per la sua bellezza. Non è presente qui una pista che lo costeggi, perché viste le sue grandi dimensioni, a piedi o in bicicletta, ci vorrebbe più di un giorno. È possibile costeggiarlo in macchina e fare sosta nelle località più note e belle che si affacciano sul lago come Stresa, Verbania, Laveno, Luino e, dopo aver passato il confine italo-svizzero, Locarno. Se si visita questa zona. il Lago maggiore è un’attrazione che davvero non si può sottovalutare. Sulle sue sponde sono presenti molti luoghi interessanti come l’Eremo di Santa Caterina del Sasso, costruito a strapiombo sul lago nel comune di Leggiuno. Mentre la Rocca di Angera, che prende il nome dal comune in cui si trova, è uno tra i castelli meglio conservati in tutta la Lombardia.

Inoltre è possibile, tramite un traghetto, fare il giro delle Isole Borromee, che si distinguono in Isola Bella, Isola Madre e Isola dei Pescatori. Le isole sono davvero una perla che vale la pena visitare: con una vegetazione caratterizzata da piante e fiori di ogni tipo, volatili di tutte le razze, e le costruzioni antiche come i Palazzi Borromeo sull’Isola Bella e sull’Isola Madre, si trascorrerà un pomeriggio all’insegna della cultura e della natura.