La bravissima attrice è tornata sul piccolo schermo proprio in queste settimane, in “L’onore e il rispetto 3”, ma Giuliana De Sio non sta attraversando un bel periodo, l’ha colpita una brutta depressione. Tutto è cominciato con un malore improvviso mentre stava lavorando a teatro. Urgente il ricovero in ospedale, l’attrice pensava che, una volta uscita, avrebbe potuto riprendere la sua solita vita.

Purtroppo, le cose non sono andate così per Giuliana De Sio, ad aspettarla non c’era più il lavoro, durante la malattia l’avevano sostituita. Una lunga convalescenza e l’umore che certo non l’aiutava. Così entra nel terribile tunnel della depressione, uscirne si può, ma non sempre la strada da percorrere è facile.

Giuliana De Sio racconta tutto questo al settimanale “DiPiù”, sta cercando di uscirne grazie agli molti amici, molta forza di volontà e l’aiuto degli antidepressivi:

“In questi mesi sto combattendo una dura battaglia contro una forma seria di depressione, come mi ha detto il mio psicanalista. Grazie al cielo ne sto uscendo anche per la vicinanza del mio pubblico e di amici veri, come Giulio (Forges Davanzati ), l’attore che fa la parte di mio figlio nella fiction ‘L’onore e il rispetto’. Ultimamente, poi, mi sto aiutando con forti antidepressivi, ma so che per guarire ci vuole anche molta volontà. E io ce la sto mettendo tutta per venirne fuori…”.

Il ricovero urgente di Giuliana De Sio era avvenuto lo scorso dicembre, una trombosi alla gamba le aveva causato un’embolia polmonare. Da quel momento la colpisce la paura che avrebbe potuto morire; lo scampato pericolo non l’aiuta, anzi, è scioccata, rendendole impossibile riprendere la vita di sempre con serenità:

“Dunque sono piombata in una specie di angoscia perenne. Piangevo dodici ore al giorno. Vagavo per casa come un fantasma. Non mangiavo, non mi curavo, insomma mi trascinavo. In più, essendo costretta a un riposo forzato, non potevo nemmeno lavorare, e questo contribuiva non poco alla mia disperazione. Mi sentivo malata, finita.”