Guardandolo è facile pensare che non possa essere reale. Perché Andrea Cocco, il vincitore del Grande Fratello, non è solo bello, ma è anche dolce, sensibile, intelligente, oltre a essere un bravo cuoco, che non guasta mai.

Eppure c’è ancora chi lo accusa di aver vinto il reality perché è stato compatito, per via delle corna ricevute dalla sua ex Szilvia. È accaduto che, a Mattino Cinque, il gigolò Giuliano Cimetti abbia commentato:

Galleria di immagini: Andrea Cocco

“Ha vinto perché è stato compatito. Se non avesse vinto Andrea avrebbe vinto Ferdinando Giordano. Che poi entrambi non lo avrebbero meritato, uno cucinava e basta, l’altro dormiva.”

Invece, pare proprio che una volta tanto abbia vinto il garbo, la buona educazione, l’essere sempre un po’ sotto le righe, come ha sottolineato Federica Panicucci. Presente in studio anche il migliore amico di Andrea, Giulio, che ha risposto così:

“Può darsi che il tradimento abbia inciso sulla vittoria di Andrea, ma non perché Andrea è stato compatito, ma solo perché tutti ci siamo rivisti in lui. In fondo a chi non è mai capitato di essere tradito? La differenza è che a lui è capitato in maniera plateale.”

E per non farsi mancare nulla, in collegamento c’era anche Guendalina Tavassi, con cui Andrea vuole chiarire si presume per il comportamento che ha avuto e sta avendo nei confronti della fidanzata Margherita Zanatta:

“Io non ho nulla contro Andrea, lo adoro, solo che devo dire che si sta rimbambendo con Margherita.”

Eh sì, la polemica non poteva proprio mancare. Quello che resta è che Andrea ha vinto, è un vincitore molto popolare, forse il più popolare dopo Mauro Marin, e finalmente ha dato ai fruitori del reality una grande lezione di civiltà: non c’è bisogno di urlare e sgomitare per vincere, bastano sensibilità e altruismo.