Bella presenza, buona dialettica e grande esperienza televisiva: sono le caratteristiche di Giulio Golia, “iena” senza macchia e senza paura, che questa sera condurrà il programma-documentario Focus Uno.

Il nome ricorda quello della rivista scientifica “Focus“, a cui è stata proposta la possibilità di apparire in televisione su Italia 1. Attraverso reportage e interviste, saranno proposte al pubblico curiosità culturali, storiche, tecnologiche e fisiche del nostro pianeta.

La tattica di Italia 1 è sicuramente quella di conquistare i lettori di Focus attraverso un supporto “visuale” degli argomenti trattati nella rivista. Il programma, quindi, non avrà niente a che vedere con gli show che ultimamente popolano la televisione.

I telespettatori potranno notare l’assenza di una valletta o di un paio di belle gambe: si dovranno accontentare di Giulio Golia, che questa volta potrà comportarsi da presentatore e non da “iena in missione”.

Gli argomenti trattati nelle puntate saranno vasti, passando dalle scoperte scientifiche a vere e proprie curiosità. Questa sera, Golia si soffermerà sulle ricerche asiatiche per lo sviluppo sostenibile e sulla prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili. Non mancheranno, però, stranezze come le posate commestibili o patologie sociali come la disposofobia.