Il vincitore dell’European Discovery Prix Fipresci, assegnato come ogni anno in occasione degli EFA (European Film Awards), verrà annunciato il prossimo 4 dicembre a Tallinn, in Estonia. Nell’elenco dei film candidati al prestigioso riconoscimento figurano cinque opere europee, una delle quali nostrana, ovvero “La doppia ora” di Giuseppe Capotondi.

Il regista marchigiano concorre così per uno dei premi più importanti a livello continentale, con la pellicola presentata lo scorso anno alla 66esima Mostra di Venezia e che è valsa a Kseniya Rappoport la Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile. Gli altri candidati sono “If I Want to Whistle, I Whistle” di Florin Serban (Romania), “Die Fremde” di Feo Aladag (Germania), “Lebanon” di Samuel Maoz (Israele, Germania, Francia) e “Nothing Personal” di Urszula Antoniak (Paesi Bassi, Irlanda).

Tornando a “La doppia ora“, distribuito nel nostro paese esattamente un anno fa, si tratta della storia di Sonia e Guido, una cameriera e un ex poliziotto che si incontrano durante uno speed date. Il loro rapporto viene però scombussolato sul nascere, quando i due rimangono coinvolti in una rapina dagli esiti tutt’altro che prevedibili. Di seguito, il trailer e una galleria fotografica con alcune immagini di Giuseppe Capotondi e fotogrammi della pellicola.