Dopo un finale di seconda stagione con il botto, Glee si prepara alla terza stagione con un bel po’ di cambiamenti. È stato Ryan Murphy, ideatore della serie – e già creatore di show di successo come “Nip/Tuck” e “Popular” – ad annunciare che con i prossimi episodi il cast subirà un’autentica rivoluzione, confermando i rumor di qualche tempo fa.

La terza stagione si concluderà infatti con il diploma dei personaggi principali, che dovrebbero abbandonare la scuola e di conseguenza lo show.

Galleria di immagini: Glee

“L‘anno prossimo sarà il loro “senior year”, alla fine del quale si diplomeranno. […] Non vogliamo uno show dove i protagonisti vanno al liceo per otto anni, vogliamo sia un’esperienza credibile”

Murphy ha così motivato le ragioni dell’uscita di scena di alcuni dei personaggi principali del telefilm, come Rachel, Finn, Quinn e Puck. Personaggi amatissimi dal pubblico di giovani, e anche meno giovani, che ha decretato la fortuna della serie. Per riempire il vuoto che questi lasceranno, verranno introdotti alcuni nuovi personaggi, che verranno gradualmente presentati al pubblico con episodi speciali già dal prossimo autunno.

Confermati Matthew Morrison e Jane Lynch, che interpretano i ruoli del professor Will Schuester e della perfida allenatrice della squadra delle cheerleader Sue Sylvester, pronta a tutto pur di rovinare la vita del professore più canterino del piccolo schermo. Memorabile la performace sulle note della canzone “Kiss” tra Schuester e la supplente Holly Holliday, interpretata da una incredibile Gwyneth Paltrow.

Negli USA si è vociferato che il reality show “Oxygen” sia il serbatoio di talenti da cui attingerebbe Glee, ma dalla produzione è arrivata una secca smentita: il vincitore del reality show ci sarà, ma comparirà solo per sette episodi. Ancora sconosciuti i nomi dei futuri nuovi protagonisti.