Insegnante di Glee sul piccolo schermo, donna tormentata che ha vinto nel gioco della vita nella realtà. Si tratta di Jane Lynch, la terribile quanto divertente Sue Sylvester della “scuola di canto” attualmente più seguita al mondo: attraverso Glee, la Lynch si è imposta al grande pubblico, oltre alla partecipazione in film comici come “40 anni vergine” e a telefilm come “The L world”.

Da settembre la vita della Lynch sarà su un libro, un’autobiografia, in cui l’attrice parlerà dei suoi successi, ma anche di particolari scomodi, come la sua parentesi con l’alcoolismo, e la sua storia d’amore con la psicologa Lara Embry che ha sposato lo scorso maggio.

Galleria di immagini: Jane Lynch

Jane Lynch ha tra l’altro raccontato:

“Se potessi tornare indietro nel tempo e avere una conversazione con me stessa quando avevo diciotto anni, la prima cosa che mi direi è: “Non perdere tempo”. Ero una ragazza molto ansiosa e questo non mi ha aiutato a fare le scelte giuste.”

La Lynch vuole dare così un esempio su come, quando tutto può sembrare perduto, vi sia sempre un modo per rialzarsi e fare nella propria vita quello che si è sempre sognato, riuscendo a essere felici, nel lavoro, nell’amore e soprattutto per quello che riguarda l’autostima. È fin dagli anni ’80 che la Lynch lavora nel mondo dello spettacolo, dividendosi tra cinema e serie TV, con numerose partecipazioni da guest star.