Per una donna gli amici sono importanti. Secondo alcuni studi, passare del tempo con persone che ci sono care al di là di legami familiari, significa rilasciare ossitocina e quindi avere una salute e un umore migliori.

Esistono tanti tipi di amicizie che possono dare delle soddisfazioni, non far sentire la solitudine, fornire appoggio e sfogo non solo per i problemi sentimentali, ma anche per quelli economici e di salute: un vero amico sa sempre ascoltare e aiutare. Anzi, è più difficile essere amici quando uno ha successo, piuttosto che essere vicini nel momento del bisogno, come dice un noto proverbio.

Tuttavia, di solito si dice anche che i buoni amici che uno trova nella vita si contino sulle dita di una mano: a volte, lontananza, invidie e scelte di vita differenti allontanano le persone, ma tra i tanti ci sono otto tipi di amici che non ci abbandoneranno mai. Tra questi c’è l’amica o l’amico d’infanzia, colui o colei capace di apprezzarci nonostante ci conosca con tutti i pregi e soprattutto i difetti. Oggi, grazie alle nuove tecnologie e ai social network è più facile restare in contatto con gli amici di un tempo, anche se lavoro e famiglia hanno messo tra i conoscenti molte migliaia di chilometri.

Poi ci sono i nuovi amici: questi hanno la caratteristica di non conoscere i vostri sbagli del passato, per cui sanno guardare con occhi nuovi e senza pregiudizi. Possono essere persone che si incontrano sul lavoro, nei luoghi di ritrovo o anche per caso, sui mezzi pubblici: un po’ come accadeva nel romanzo “Le notti bianche”, viene quasi voglia di salutare le persone che si vedono ogni giorno e di parlarci.

Alcuni amici invece si conoscono in palestra oppure a scuola di ballo. È utile infatti, per cementare un’amicizia, avere delle passioni comuni: in questo gioca un buon ruolo il fatto che in palestra si passino tante ore insieme. Stesso discorso vale per le persone con cui si condividono le stesse opinioni, la stessa spiritualità, e in fondo anche le stesse idee politiche, sebbene ci possano essere tante eccezioni alla regola. Avere qualcosa in comune è infatti fondamentale, e può avvenire anche in termini di conoscenze: sono in tante a fare amicizia con gli amici del proprio partner. Ma questo presenta alcune controindicazioni, anche se non sempre accade: in caso di rottura, vi saranno ancora vicini?

Alcune donne poi trovano un’amica più giovane: in lei vedono una sorta di “loro-stesse-qualche-anno-prima”. E fanno lei da guida, con la loro esperienza, in modo che l’amica non compia gli stessi sbagli, gli stessi inciampi ed errori di percorso. Tra tutte le amiche di una donna, naturalmente c’è la propria mamma: ma questo accade soprattutto quando gli anni passano, anche perché sarebbe un po’ complicato raccontare alla propria madre le questioni scabrose che nell’adolescenza e fino ai trenta o quaranta anni spesso attanagliano una donna.

Infine, non c’è migliore amico di se stessi. Il consiglio è: fatevi un regalo ogni giorno. Può essere una tazza di caffè in compagnia, o un nuovo paio di scarpe. O semplicemente un pisolino fuori orario. Non c’è niente di meglio che pensare a se stessi per stare davvero bene, anche con gli altri.

Fonte: Prevention.