Succhi di frutta, bibite, biscotti, marmellate, torte e altri cibi ancora, compresi ovviamente frutta e l’alcool, contengono zuccheri. In aggiunta è d’uso zuccherare le bevande come tè, caffè e latte con miele, zucchero di canna o bianco. Ma quanto zucchero consumiamo al giorno e quali sono gli effetti?

Da uno studio condotto dall’ l’American Heart Association (AHA), viene indicato come un adulto consuma mediamente 22 cucchiaini di zucchero in più giornalieri, mentre un adolescente addirittura 34 cucchiaini in più, dose corrispondente a una quantità pari a più del doppio di quanto ne ha bisogno. Secondo le linee guida diffuse dall’AHA, le donne dovrebbero mangiare meno di 6 cucchiaini al giorno, mentre gli uomini fino a 9 cucchiaini.

È una realtà scioccante e, come affermano gli esperti, gli effetti potenziali per la salute a causa del consumo di zucchero in eccesso sono ancor più spaventosi. Difatti l’eccesso di zucchero può avere un ruolo devastante sul nostro organismo e si tratta non solo di rischio di obesità, ma anche di malattie cardiache, cancro e diabete.

Un recente studio pubblicato sulla rivista Diabetes Care ha esaminato più di 310.000 pazienti, ha trovato che coloro che sono soliti bere almeno due razioni di bevande analcoliche o integratori sportivi hanno il 26% di probabilità in più di sviluppare diabete di tipo 2 rispetto a quelli che assumono questi tipi di bevande una volta al mese.

Secondo altri studi condotti da ricercatori svedesi, gli zuccheri, soprattutto quelli cotti, contenuti quindi in torte e biscotti da forno, alzano sensibilmente il rischio di contrarre il cancro all’utero, che colpisce ogni anno circa 7.700 donne solo in Italia. Per di più, in base a un altro studio eseguito su animali da laboratorio è stato dimostrato che poco zucchero in più nella dieta accorcia la vita del 20%.

Tale ricerca, pubblicata sulla rivista Cell Metabolism, è stata condotta da alcuni ricercatori dell’Università di San Francisco. Gli esperti hanno visto che aggiungendo solo un po’ di glucosio alla normale dieta di alcune cavie – da anni usate per studi sulla longevità – la loro vita si riduce. Altro studio recente è quello relativo al rischio di malattie cardiache negli adolescenti a causa di un eccesso di zuccheri assunti tramite drink zuccherati e cocktail.

Infatti la rivista American Heart Association pubblica proprio tale notizia mettendo in guardia e gli adolescenti (e quindi pure i genitori) a un tipo di alimentazione più salutare. Inoltre l’assunzione di bevande dolcificate può causare un eccessivo aumento di peso a causa, anche, delle proprietà apparentemente poco sazianti dello zucchero in forma liquida.

Considerando che l’assunzione di alimenti solidi tipicamente è correlata alla fame, le persone possono consumare bevande edulcorate in assenza di fame, per soddisfare la sete o per ragioni di ordine sociale. Le bevande zuccherate possono anche avere effetti negativi cronici nell’alterazione del gusto e scelta degli alimenti. I bambini che consumano abitualmente bevande edulcorate anziché acqua possono sentirsi più sazi introducendo meno cibi poco dolci come le verdure, i legumi e la frutta ritenendoli amari o sgradevoli, con il risultato che possono incorrere in una dieta di scarsa qualità.

Fonte: MSN.