Che noi italiani siamo un popolo di latin lover e femme fatal già lo si sapeva. Ma ancora una volta confermiamo di essere grandi seduttori. Secondo uno studio, quando decidiamo di conquistare l’altra metà non badiamo a spese.

E allora, via a cenette romantiche, fiori, viaggi, gioielli e tanta fantasia. La ricerca condotta dall’Accademia Internazionale Delle Discipline Analogiche, ha stimato una spesa di 10 miliardi di euro ogni anno investiti nell’arte della seduzione. E non manca una classifica delle città più spendaccione.

Sul podio troviamo i milanesi che sembrano disposti a tutto pur di conquistare la preda. Ben 2500 ogni anno. Al secondo posto i calorosissimi partenopei, i napoletani arrivano a spendere anche 2200 euro. Sull’ultimo scalino troviamo i veneziani che con 1800 euro all’anno conquistano il terzo posto.

Passando invece ai record negativi i romani si aggiudicano la coppa. Non più di 500 euro per far scattare il colpo di fulmine. E in generosità non spiccano nemmeno i bolognesi che non spendono più di 400 euro.

E sembra proprio che il momento cruciale per “l’investimento amoroso” sia il ristorante, luogo scelto dalla stragrande maggioranza delle coppie per il primo appuntamento.

Anche la stagione incide sui consumi. In estate si è più propensi ad aprire il portafogli. Sicuramente la bella stagione e le vacanze creano maggiori situazioni per stare insieme.

E voi cosa ne pensate della ricerca? I Don Giovanni italiani sono davvero disposti a tutto?