Gli sport più adatti all’estate, si sa, sono quelli da praticare all’aria aperta. Complice il caldo è sempre più difficile chiudersi in palestra, ma per mantenersi in forma anche nei mesi estivi esiste un’ampia gamma di attività outdoor tra cui scegliere, da svolgere a contatto con la natura ritemprando mente e corpo.

Tra gli sport più praticati in estate troviamo sicuramente quelli tipicamente marini dal beach volley al beach tennis, surf, windsurf e kitesurf, nuoto, ma anche la bicicletta, da strada o da montagna e ora anche da spiaggia, e poi ancora l’equitazione.

Gli sport da praticare in acqua come il surf e il windsurf sono particolarmente adatti per chi vuole rassodare i muscoli, soprattutto quelli delle braccia e dell’addome, ma anche sviluppare l’equilibrio e contemporaneamente godersi il divertimento in acqua.

Il beach volley è sicuramente tra i più faticosi sport estivi proprio perché praticato sulla sabbia, ma permette di tonificare tutto il corpo e di perdere più di 500 calorie in soli trenta minuti. La bicicletta permette di far lavorare i muscoli delle gambe ma anche gli addominali con un consumo calorico medio di 400 calorie all’ora, e anche se si rimane in città consente di immergersi nei percorsi all’interno dei parchi urbani.

La nuova versione da spiaggia, detta sand bike, aumenta i benefici della pedalata grazie alla sabbia e anche alla possibilità di immergere le caviglie in acqua e pedalare ottenendo una sorta di idromassaggio, utile al drenaggio e benefico per sgonfiare le gambe.

Infine l’equitazione. Andare a cavallo non è solo uno sport in quanto richiede l’interazione tra uomo e animale quindi mette in gioco tantissime dinamiche. Ma dal punto di vista prettamente fisico permette di tonificare quasi tutti i muscoli del corpo, in particolare gli addominali, i dorsali e i sacrali, ma anche i glutei e i muscoli delle gambe e delle braccia. Migliora anche il funzionamento dell’apparato cardiovascolare e acuisce le percezioni sensoriali grazie alla consapevolezza del proprio corpo rispetto all’ambiente circostante che è indispensabile quando si cavalca. Infine, permette di bruciare molte calorie, circa 400 all’ora a seconda dell’andatura.