Le future mamme che reputano pericoloso fare sport in gravidanza sappiano che questo è un falso mito. Una donna in dolce attesa può svolgere tutte le attività anaerobiche (quelle aerobiche, invece, sono sconsigliate), purché eseguite con estrema cautela e non intensamente.

Eventuali cadute, e conseguenti traumi, rappresentano agli unici pericoli da tenere lontani, infatti potrebbero compromettere la salute del feto.

Galleria di immagini: Nuoto in gravidanza

Fatta eccezione per questi aspetti, anche in gravidanza il corpo continua a funzionare in maniera normale, con un’adeguata risposta del sistema cardiovascolare e della muscolatura, nonostante i profondi cambiamenti a cui il fisico è soggetto nell’arco dei nove mesi.

Assolutamente consigliato il nuoto, considerato il più delicato e completo tra le attività sportive e per questo particolarmente indicato sia prima del parto sia dopo la nascita del bambino.

Cosa rende questo sport il più adatto? Innanzitutto la totale assenza di gravità permette a muscoli e articolazioni di non sentire l’effettivo aumento di peso causato dalla gestazione, in questo modo muoversi agevolmente e senza fatica sarà semplice anche dopo il primo trimestre.

Nuotare inoltre mantiene tonica la muscolatura addominale e lombare, prepara il perineo e rende più elastiche le parti del corpo maggiormente coinvolte durante il parto. Le nuotatrici accanite stiano tuttavia attente: in gravidanza non tutti gli stili sono infatti consigliabili. Vanno bene il crawl e il dorso, mentre la rana è da evitare soprattutto nel secondo trimestre, perché la pancia potrebbe gravare troppo sulla zona lombare.

Quante future mamme pensano che non sapendo nuotare la piscina è zona off limits? Niente di più sbagliato! Sono diffusissimi infatti i corsi pre parto in acqua, dove è possibile apprendere alcune tecniche di respirazione molto utili durante il travaglio.

Vogliamo parlare poi dell’effetto benefico dell’acqua sulla psiche? Per quanto se ne possa dire, anche le persone apparentemente più idrofobiche non possono fare a meno di essere d’accordo sull’effetto relax che solo il dolce massaggio dell’acqua può dare.