Alla faccia di chi li chiama loser. “Glee” ha trionfato ai Golden Globe Awards 2011 nelle sezioni che riguardano le serie televisive, portandosi a casa ben tre premi: miglior serie comedy, miglior attrice non protagonista (Jane Lynch) e miglior attore non protagonista (Chris Colfer).

Una triplice vittoria che conferma quindi “Glee” come assoluto fenomeno televisivo americano, non solo tra il pubblico ma anche per la critica, mentre da noi la partenza in chiaro della serie su Italia 1 non è stata delle migliori.

Un risultato davvero notevole anche per i suoi attori, con il premio alla strepitosa interprete della mitica Sue Sylvester Jane Lynch e quello al giovane Chris Colfer, che ha ritirato il premio incredulo e visibilmente emozionato:

Mi deve essere caduto il cuore da qualche parte tra Natalie Portman e Julianne Moore mentre venivo fin qui, se qualcuno lo dovesse trovare…

Miglior attore protagonista in una serie comedy è invece il divertentissimo Jim Parsons di “Big Bang Theory”, mentre la migliore attrice comedy è Laura Linney di “The Big C”.

Nella categoria delle serie drammatiche, la parte del leone l’ha fatta invece “Boardwalk Empire“, riuscito quest’anno a interrompere il dominio dell’impero di “Mad Men” con i premi per la miglior serie drama e quello a Steve Buscemi per il miglior attore protagonista. Katey Sagal di “Sons of Anarchy” si è invece portata a casa il globo come miglior attrice protagonista in una serie drama.