And the winner is… Il grande trionfatore della nottata dei Golden Globe Awards 2011 è stato “The social network“, il film sul fondatore di Facebook Mark Zuckerberg che si è portato a casa ben 4 premi: miglior film drammatico, miglior regista (David Fincher), miglior sceneggiatura (Aaron Sorkin) e migliore colonna sonora originale (Trent Reznor e Atticus Ross).

Un vero e proprio trionfo per la pellicola di Fincher che si aggiudica quindi un posto in pole position nella corsa agli Oscar 2011. Ma naturalmente non è stato l’unico vincitore della serata.

Nella categoria di miglior attrice drammatica il premio è andato alla straordinaria Natalie Portman di “Black Swan”, che ha ritirato il premio con il pancione, mentre il miglior attore drammatico è Colin Firth, con la sua interpretazione ne “Il discorso del re”.

Nella categoria commedia, l’award per il miglior film è andato al favorito, l’indie “I ragazzi stanno bene“, con Annette Bening che si è portata a casa pure il globo di miglior attrice protagonista.

Delusione invece per Johnny Depp: aveva ben due nomination come miglior attore protagonista in una commedia, per “The Tourist” e “Alice in Wonderland”, ma il premio alla fine è andato a Paul Giamatti per “La versione di Barney“.

I migliori non protagonisti dell’anno sono invece stati Christian Bale e Melissa Leo, entrambi per “The Fighter”, mentre “Toy Story 3 – La grande fuga” come ampiamente previsto ha conquistato l’award per la miglior pellicola d’animazione; un premio è andato anche al musical “Burlesque” per la miglior canzone originale (“You Haven’t Seen The Last of Me” di Dianne Warren).

Niente award purtroppo per l’unico film italiano in concorso, “Io sono l’amore” di Luca Guadagnino; il premio come miglior film straniero è infatti andato al danese “In un mondo migliore” di Susanne Bier.