Non c’è nulla che faccia più primavera di una gonna a fiori. Sulle passerelle delle principali fashion week mondiali, da Milano a New York, da Londra a Milano è stato tutto un fiorire di stampe a fiori, sia macro che micro, all’insegna del colore e della cromoterapia.

La fantasia a fiori incide molto sull’umore sia di chi la indossa che di chi la osserva. Le proposte degli stilisti accontentano tutte: fantasie delicate e pastello per le amanti del look bon ton e grandi fiori con colori pop, stile anni Ottanta, per un look di impatto, vivace e frizzante.

Come abbinare un capo così importante al punto da focalizzare tutta l’attenzione senza apparire overdressed?

Come abbinare una gonna a fiori: 3 soluzioni

  1. Color blocking. Il primo consiglio è per le fashioniste: usate il color blocking, ossia il contrasto tra fantasie e colori diversi, per creare un look glamour giocando con una gonna a campana dai fiori tropicali e una blusa leggera con una fantasia sempre floreale ma con colori del tutto diversi. L’effetto ottico, se saprete giocare con la fantasia abbinando bene ciò che a prima vista potrebbe sembrare assolutamente impossibile da accostare, è da vere reginette di stile.
  2. Fantasia. La seconda soluzione consiste nell’abbinare fantasie differenti: gonna a fiori e top o camicia quadretti vichy o a pois bianchi e neri. È una soluzione amata dal grande stilista italiano Giambattista Valli che quando sfila a Parigi con le sue collezioni estive spesso usa questo stratagemma per creare un originale contrasto visivo al quale ispirarsi.
  3. Colori. La terza soluzione consiste nello scegliere uno dei colori predominanti della gonna a fiori e abbinare un top della stessa nuance oppure, ultima soluzione, una camicia in jeans o una t-shirt bianca dallo scollo morbido e illuminata da accessori colorati dalle collane ai sandali, sia flat, come degli infradito gioiello che zeppe o sandali in nuance accese e vivaci.