Tra gli Oscar di fine anno che stiamo assegnando in queste ultime ore del 2012, probabilmente quello del gossip è uno dei più complicati per la grande quantità di eventi che si sono succeduti. Tante le storie che hanno riempito giornali, riviste, blog e rotocalchi televisivi, tante le candidate per il flop, decisamente di meno per il top.

Tra le altre vicende, quella che difficilmente potrà essere dimenticata pur essendo avvenuta nei primi mesi del 2012 è il triangolo amoroso, andato in scena sotto i riflettori di Mediaset, tra Belen Rodriguez, Stefano Di Martino ed Emma Marrone (foto by infophoto). Proprio lei è la nostra top star per la categoria gossip: sembrava aver avuto la peggio, tradita alla luce del sole e costretta anche a far buon viso a cattivo gioco nel programma che l’ha lanciata, ne è uscita vincitrice evitando vittimismi, senza mai lucrare la situazione e respingendo al mittente le innumerevoli richieste d’interviste da parte di giornali che, in quel periodo, le avrebbero costruito ponti d’oro Un atteggiamento lodevole con il quale ha confermato di voler costruire la sua carriera sulle qualità canore e non passando attraverso le forche caudine del gossip.

E’ riuscita a cadere in piedi anche stavolta Belen Rodriguez, presto mamma e capace di vendere alla stampa la storia del vero e inaspettato amore al cui non si può dir di no. Ha fatto passare le ragioni del cuore e anche l’etichetta di sfascia-famiglie è presto venuta meno.

Non ha portato ugualmente fortuna la gravidanza alla aspirante soubrette Raffaella Fico. Per lei vale il discorso inverso rispetto a Emma. Nel suo caso, infatti, è parso evidente il tentativo di monetizzare in termini di gossip, il rapporto tormentato con Mario Balotelli. Prima le voci di un presunto riavvicinamento in occasione dell’exploit del bomber con la Germania nelle semi-finali degli europei, quindi le ripetute esclusive vendute a Chi, e infine l’inevitabile reazione da parte dei genitori del talento azzurro che, in una lettera aperta alla Gazzetta dello Sport, hanno denunciato i comportamenti poco ortodossi della ragazza capace, a loro dire, di avvertire i fotografi in occasione di un tentativo di ricomposizione del rapporto. E’ lei, inevitabilmente, a finire dietro la nostra lavagna.