Quando si superano 11 nomination, è quasi certo che si arrivi alla vittoria finale, ed è così che Sabrina Mbarek è riuscita a vincere il Grande Fratello 12. Sua madre, entrata nella casa per qualche attimo non stava più nella pelle, quasi più entusiasta di sua figlia. Sabrina è nata ad Udine e, nella vita, vorrebbe fare il magistrato. Un passato difficile alle spalle, scappati dalle violenze del marito, ha cercato di salvaguardare il futuro dei figli. Una forma di riscatto nei confronti della vita

Al Grande Fratello 12 Sabrina Mbarek ha incontrato anche l’amore per Vito Mancini, presente in studio, al quale è stato concesso di entrare nella casa qualche attimo prima della proclamazione della vittoria. Un amore fatta di alti e bassi, crisi profonde e grandi passioni, crisi di gelosia eccessive che hanno portato il bel pugliese ad avere un momento di destabilizzazione, oppresso da questo sentimento che lo soffocava. Uscito dalla casa capisce di essere innamorato, torna sui suoi passi e, se tutto va bene, vivranno questo amore al di fuori delle telecamere.

La vittoria di Sabrina Mbarek ha fatto ritornare il colore rosa al Grande Fratello 12, l’ultima donna a vincere era stata Serena Garitta, quando ancora conduceva Barbara D’Urso. La vittoria è stata schiacciante, il televoto finale ha visto il 76 per cento a favore della tunisina. Gaia Bruschini non è certo felice di aver perso, Ilenia Pastorelli piange calde lacrime, aver ceduto il posto all’amica non è servito a farla vincere.

Il Grande Fratello si ferma qui, non ci sarà una nuova edizione nell’immediato futuro, come ha annunciato Pier Silvio Berlusconi, il papà dei reality si prende una pausa di riflessione. È stata un’edizione da dimenticare, tutto sbagliato a cominciare dal cast. Si ricorderà per l’estrema litigiosità, volgarità, aggressioni verbali, personaggi anonimi ai quali nessuno è riuscito ad affezionarsi. Basti guardare gli ascolti della finale, nulla in confronto agli 8 milioni di alcune precedenti edizioni.

È tutto da rifare, a cominciare dai concorrenti che dovrebbero ritornare ad essere quelli di una volta, gente comune, il pizzaiolo, il panettiere o la bagnina, ragazzi che potremmo incontrare per strada, niente agenzie di spettacolo, basta modelle con un fisico da urlo e uomini depilati e palestrati. gente semplice e vera che tenta la fortuna per finire di pagare il mutuo di casa, ad esempio.

Il Grande Fratello 12 è finito, fra qualche giorno nessuno si ricorderà delle varie Floriana, Chiara, Amedeo Franco, qualche serata e nient’altro che resti nella memoria.