È la più longeva conduttrice del Grande Fratello italiano e, dopo la pausa di una stagione imposta da un periodo di stanca del programma, si prepara a prendere il timone dell’ottava edizione che potrebbe prendere il via tra l’ultima settimana di gennaio e inizio febbraio (l’incertezza è legata al recente incendio che ha distrutto parte della “casa” a Cinecittà).

In sella dal 2006, Alessia Marcuzzi ha dimostrato negli anni le giuste caratteristiche di garbo, brillantezza, ironia e talvolta anche sarcasmo, per reggere le fila di una trasmissione che ha spesso trasceso la dimensione del trash per esigenze di audience. Sia pure senza toccarla da vicino, né portarla a fondo nell’opinione generale, grazie alla capacità di non prendersi mai troppo sul serio e alla pretesa di una maggiore educazione da parte dei concorrenti, quasi più per pungolo personale che per esigenze televisive.

Del resto è forse questa la qualità maggiore che le viene riconosciuta dal pubblico: l’essere naturale, non artefatta, capace di emozionarsi o arrabbiarsi davanti alle telecamere, senza la necessità di interpretare una parte, di fingere. Non si spiegherebbe altrimenti un successo così longevo – anche al di là del GF – e la capacità di reinventarsi con buoni risultati in realtà, ruoli e dimensioni sempre nuove.

Non ultimo il suo impegno sul web con il sito lapinella.com, dove regala consigli di moda per look a costi contenuti. Insomma Alessia Marcuzzi…uno, nessuno e centomila.