Qualcosa si è mosso al Grande Fratello 10 e, complice una concorrenza debole, gli indici degli ascolti salgono, toccando il 28,43% di share, con un totale di 6 milioni e 79 mila spettatori.

Vero è che questa settimana ne sono successe di tutti i colori e, forse, questo ha invogliato il pubblico a rimanere incollato al piccolo schermo per seguire le sorti degli sventurati concorrenti.

L’eliminato della settimana è Gabriele Belli, che ha la peggio su Mauro Marin. Chi si aspettava una squalifica da parte del GF ai danni dell’imprenditore veneto, dopo il fattaccio della scorsa settimana, è rimasto a bocca asciutta.

Anche Massimo Scattarella, il barese muscoloso, è stato graziato ma ha incassato una severa ammonizione da parte della produzione. In pratica, nessun altro passo falso sarà tollerato. Bando alle risse, dunque. Gli autori si inventeranno sicuramente qualche altra situazione per incuriosire la gente a casa.

La serata di ieri è stata caratterizzata dalle nomination di Tullio, Marco, Giorgio e Diletta, mentre Maicol e George sono stati i primi a dover salutare il ritorno del tugurio.

Ma uno degli argomenti più interessanti è stato il presunto tradimento di Marco ai danni dell’amico Massimo, e quello più concreto di Diletta ai danni di Tullio.

Nel primo caso Marco non avrebbe rispettato l’amicizia che lo lega a Massimo, tentando di avvicinarsi a Veronica, con la quale il barese sta intrattenendo una relazione. Nel secondo, Diletta ha abbandonato Tullio, dopo un iniziale flirt, per correre tra le braccia del nuovo arrivato Mattia.

Da segnalare anche una lettera della madre di Gabriele, arrivata prima dell’uscita del trans. Il favorito alla vittoria, però, non è stato fortunato, complice anche un carattere molto spigoloso, e il pubblico ha deciso con il televoto di mandarlo via.

Puntata dai toni leggermente più vivaci quella di ieri sera. Ascolti in salita, ma senza la corazzata del “Medico in famiglia” era piuttosto prevedibile.