Udite udite: la seconda mania fetish negli States, dopo la passione per i piedi, sono le donne grasse, ma molto molto grasse: pesanti almeno un quintale. Si chiama Fat Admiration e consiste nel provare eccitazione sessuale nell’osservare ragazze molto oversize, fotografate rigorosamente senza veli, nell’atto di mangiare qualsivoglia tipo di cibo.

Questa del grasso è una vera e propria mania feticista declinabile in più sensi: può provocare eccitamento in chi ammira tessuti adiposi pensando di acquisire il grasso osservato piuttosto che far ingrassare il soggetto che si osserva, o semplicemente poterlo toccare e godere della sua mollezza. L’oggetto del desiderio può naturalmente essere anche un uomo e il feticismo del grasso può prendere pieghe leggermente diverse ed essere collegato a perversioni come il sadomasochismo.

La cultura del Fat Admiration è molto praticata nei night club americani dove ci si può incontrare, dove i più “magri” vanno alla ricerca dei più abbondanti per ballare e chiacchierare. Non mancano neppure i siti web che organizzano incontri tra magri e grassi: se provate a cercare su Google BBW (Big Beautiful Woman) o SSBBW (Super Sized-BBW, indicando donne molto grasse), scoprirete una quantità infinita di siti erotici con “ciccione” come protagoniste (di ogni peso).

Una coccola all’ego di chi soffre di problemi di sovrappeso e un messaggio positivo per chi non riesce a vivere la propria fisicità con tranquillità, ma anche un modo per vivere leggeri pur pesando 100 kg.

photo credit: I .. C .. U via photopin cc