La gravidanza è un momento importante ma anche estremamente delicato nella vita di una donna, che può mettere a dura prova la sua psiche e che per tale motivo deve essere affrontato nel migliore dei modi, onde evitare che paure del tutto comprensibili possano sfociare in conseguenze più serie.

Le paure principali di una donna in stato di gravidanza possono ruotare attorno ad una serie di problematiche. C’è una nuova vita che sta per arrivare ma c’è anche una vita che cambierà completamente (quella della donna e del suo compagno, che subirà rivoluzioni), c’è il corpo della donna che muta drasticamente, ci sono dubbi e interrogativi su cosa accadrà dopo la nascita del piccolo e tutto ciò che ruoterà attorno a lui. Insomma, un bel po’ di carne a fuoco su cui lavorare, tenendo sempre bene a mente che molte altre donne hanno affrontato, stanno affrontando e affronteranno questo percorso e che se occorre aiuto non bisogna mai rinunciare a chiederlo.

Le 10 paure da superare in gravidanza

Le paure che possono presentarsi quando si aspetta un bambino sono piuttosto numerose. Ciò è dovuto non solo alla complessità di quanto sta avvenendo ma anche ai tantissimi aspetti su cui incide la gravidanza. Tuttavia, ecco le principali dieci paure che una donna che aspetta un figlio può trovarsi ad affrontare sono soprattutto queste qui.

  1. Salute del bambino. Sarà tutto ok? Il bambino godrà di buona salute? Il bambino nascerà sano? La salute è la prima fonte di preoccupazione per un genitore ed è anche piuttosto comprensibile.
  2. Sarò in grado di fare la mamma? La domanda (e la paura) forse più comune fra coloro che si ritrovano a diventare mamme per la prima volta. In realtà nessuna nasce preparata – diciamo che può esserci maggiore o minore predisposizione – ma il “mestiere” di mamma si impara solo sul campo, giorno dopo giorno, e con l’assistenza di persone più esperte che possono insegnare come intervenire.
  3. Il parto sarà doloroso? Potrebbe esserlo ma esistono molte tecniche per renderlo meno doloroso, ci sono corsi di preparazione al parto e ci sono medici cui affidarsi.
  4. Riuscirò mai a perdere i chili accumulati? Tanto si può fare in gravidanza, cercando di non ingrassare più del dovuto e cercando di conservare un’alimentazione sana ed equilibrata sia durante sia dopo la gestazione.
  5. Paura di perdere il bambino. Il rischio di aborto spontaneo è alto soprattutto nel corso dei primi mesi di gravidanza e può riguardare in particolare le donne che hanno già avuto episodi simili e che sono all’ennesimo tentativo.
  6. Paura di perdere il lavoro o di non riuscire a trovarne uno. Le donne devono spesso confrontarsi con un mondo lavorativo che non tutela come dovrebbe la maternità o che considera le mamme come un “problema” da evitare.
  7. Paura di non piacere più al compagno. Il corpo della donna si trasforma completamente durante la gravidanza e il timore di non essere più sessualmente attraente per il partner può farsi largo nella mente della futura mamma.
  8. Paura che le acque si rompano in un luogo pubblico. In realtà non c’è da aver paura o peggio ancora vergogna. Si tratta di una cosa assolutamente naturale.
  9. Paura di fare qualcosa di negativo che si ripercuota sul bambino. Spesso si ha timore di svolgere qualche azione che potrebbe nuocere alla salute del bambino. Se si hanno dubbi e se si teme che ciò possa accadere basta consultare un medico o un’altra persona che ha già affrontato la gravidanza e che possa dare qualche utile consiglio.
  10. Il bambino non si muove. Molte donne temono che il fatto di non sentir muovere il proprio figlio possa essere un segnale che qualcosa non va. Anche in questo caso un medico potrebbe fugare tutti i dubbi.