È da qualche anno che l’ascolto della propria musica preferita su supporti in vinile, per intenderci i vecchi dischi che fino a poco fa si impolveravano in un angolo di soffitte e scantinati, ha subito una vera e propria riviviscenza.

Ciò è giustificato non solo dal fatto che l’esperienza di ascolto fatta sui vecchi 33 giri è molto più appagante di quella consumata sui moderni lettori MP3, ma anche dal vero e intenso rapporto, quasi feticistico, che ciascuno di noi stringe con il disco come oggetto, con la sua copertina, e con ogni piccola riga incisa su tutta la superficie del vinile.

A testimonianza di tutto quanto detto si pensi a come le aziende di riferimento abbiano ricominciato a produrre mezzi, ben più moderni dei semplici giradischi, per ascoltare i dischi. Un esempio di ciò è dato dal Groove Master, prodotto dalla PBN Audio.

Si tratta di un oggetto dal design elegante e raffinato, capace di abbinare tutte le caratteristiche del giradischi tradizionale attraverso l’utilizzo di legno e acciaio, ad un manufatto completamente nuovo.

Le caratteristiche tecniche del Groove Master ci parlano di un corpo centrale realizzato attraverso la sovrapposizione di tre lastre di legno laminato, che conferirebbero al suono una maggiore profondità, mentre il volano è collegato ad un sistema di cinghie mosse a loro volta da due motori, uno dei quali muove l’audiophile tone arm SME 312 12 inc bilanciato a 17 libre, un vero e proprio must per gli audiofili più esigenti.

Il prezzo del Groove Master è di 10.000 dollari.