La grotta di sale è una dei nuovi spazi dedicati al benessere e alla salute femminile e maschile, seppur la sua storia risalga all’Impero Romano e alla Cultura Greca. Sparsi in tutto il territorio del Bel Paese, i centri che propongono l’haloterapia (da halos, che in greco significa sale) si stanno moltiplicando e si caratterizzano per spazi interamente ricoperti di sale che rilasciano nell’aria ioni negativi che purificano il corpo e rinforzano la difese immunitarie. In ogni grotta di sale la temperatura è mantenuta costante intorno ai 20-25 gradi e l’umidità fra  il 40/60%.

Ma quali sono i benefici di questa nuova tecnica di salute? Ci sono controindicazioni? Ecco una piccola guida all’uso della grotta di sale.

  • Benefici: le microparticelle che sono inalate nella grotta di sale riescono ad inondare tutte le sezioni delle vie respiratorie, facendo sì che il cloruro di sodio contenuto nel sale possa aumentare le funzionalità delle ciglia che rivestono le cellule delle vie respiratorie. Ciò consente una fortissima pulizia del canale respiratorio con conseguente esplulsione del muco e di tutti i virus e gli inquinanti atmosferici che rimangono intrappolati nei condotti respiratori. La grotta di sale è consigliata soprattutto nei casi di tosse e raffreddore, asma, sinusiti, tonsilliti, faringiti, ipertrofia delle adenoidi, tosse del fumatore, malattie otorinolaringoiatriche croniche, raffreddori allergici, infezioni dell’orecchio ricorrenti, eczema, dermatiti, psoriasi, dolori artritici.
  • Controindicazioni: proprio per via delle stesse caratteristiche che possono risultare benefiche, la grotta di sale è vivamente sconsigliata a tutte persone che soffrono di ipertensione, infezioni con febbre, insufficienza renale, congiuntiviti, ipertiroidismo e persone sottoposte a chemioterapia. Questo perché il trattamento potrebbe provocare, nell’organismo insufficienze o reazioni a tutti gli agenti chimici che si stanno assumento nel trattamento delle diverse patologie.

Per onore dell’informazione, è importante riportare che alcuni ricercatori hanno affermato non v’è nessuna evidenza scientifica a supporto della terapia della grotta di sale ed avanzano il sospetto che sia solo un’operazione commerciale ben riuscita; insomma, viene considerata come una nuova moda italiana. In ogni caso, meglio consulatare il proprio medico prima di una seduta per fugare ogni dubbio.